Nulla da fare. Piacenza incappa nella sua quarta sconfitta consecutiva tra campionato (Busto Arsizio e Modena) e Champions League (il doppio confronto con lo Zurigo) ed esce di scena dalla massima competizione europea continentale. L’ex farfalla Caracuta, l’albizzatese Lucia Bosetti e compagne, dopo il ko per 3-1 a Zurigo, ieri sera a Piacenza avrebbero dovuto vincere la gara di ritorno contro le elvetiche e poi aggiudicarsi il golden set per qualificarsi ai playoff a 6 di Champions League. Nel palazzetto amico, invece, le piacentine sono state battute per 3-1 (22-25, 25-18, 25-20, 25-19) dallo Zurigo al termine di una prestazione sottotono. In ombra Bosetti, Van Hecke e Meijners.

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza-Volero Zurigo 1-3 (25-22; 18-25; 20-25; 19-25)
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Valeriano n.e., Leggeri 3, De Kruijf 11, Van Hecke 6, Meijners 13, Manzano 4, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova 2, Caracuta, Bosetti 10, Vindevoghel 5. All. Caprara.
Volero Zürich: Guerra 2, Ninkovic 10, Carcaces Opon 17, Nyukhalova, Rykhliuk 18, Popovic (L), Golubovic 8, Klaric 10, Thompson, Granvorka 1, UnternÄhrer 2, Todorova n.e. All. Baltic
Arbitri: Todorov e Marenc
NOTE – durata set: 29′, 25′, 29′, 23′; tot: 106′. Rebecchi Nordmeccanica PIACENZA: Battute errate 10, Ace 5. Volero ZÜRICH: Battute errate 19, Ace 9

[email protected]