Esordio casalingo a Giubiano (domenica ore 14.30) per l’Under 18 di Varese che ha iniziato il campionato lo scorso weekend. La particolarità della squadra provinciale è che raccogliei talenti di 5 società: ASD Rugby Varese, Rugby Como, Malpensa Rugby, Rugby Valcuvia e Rugby Tradate.
Il Progetto Insubria Rugby Under 18 nasce su impulso del tecnico federale Stefano Romagnoli, responsabile tutor del Centro di Formazione U16 di Varese, dall’idea di permettere agli atleti uscenti dal Centro di Formazione di continuare un’attività rugbistica di medio-alto livello. Il Rugby Varese, nella persona del Presidente Stefano Malerba, ha fatto propria questa proposta, credendo nel valore dell’idea e convinta che per crescere sia necessario alzare il livello agonistico: il presidente ha così coinvolto le altre società della provincia e non solo. Sotto il coordinamento di Bruno Croci, responsabile tecnico nonché Team Manager del Centro di Formazione e della neonata Insubria Rugby U18, si sono radunati atleti provenienti da più società e i dirigenti dono i genitori dei giocatori stessi mentre il Consiglio, eletto a settembre, è composto da un membro per ogni società.

Al Progetto partecipa anche il Rugby Valcuvia, anche se al momento non sono presenti né giocatori né dirigenti: infatti, la maglia da gioco, che vedrà il suo debutto nella prima partita casalinga riporta i colori sociali di tutte e cinque le società aderenti. Il Responsabile tecnico Bruno Croci, in accordo con i dirigenti, ha scelto di affidare la squadra al tecnico Stefano Pella, squadra iscritta al girone 2 del campionato regionale lombardo, girone meritocratico raggiunto dopo la vittoria nel barrage di settembre. Pella crede molto nelle capacità e nell’impegno dei ragazzi coinvolti, soprattutto perché la maggioranza di loro sono al primo anno in questa categoria e potranno lavorare con continuità per due anni consecutivi aspirando a risultati che tutti si attendono.

[email protected]