“Un evento di portata internazionale” commenta il Sindaco di Tradate Laura Cavallotti. Il comune si sta preparando alla manifestazione che si terrà nel parco di Villa Inzoli a Tradate e che è stata presentata stamattina. Si svolgerà nei giorni 18, 19 e 20 luglio e sarà un campionato di serie D regionale che offre la possibilità agli allevatori di presentare i propri cavalli in un campo di gara, i migliori poi potranno partecipare a gare e campionati ai massimi livelli internazionali. Il Gran Premio patrocinato da Expo 2015, Provincia di Varese, Comune di Tradate e da numerosi sponsor locali si preannuncia come la prima grande kermesse del cavallo arabo della nostra provincia, ne va orgoglioso il rappresentante ANICA, Angelo Boscarino: “Il 2014 è solo l’inizio, saliremo di graduatoria: C nazionale, C internazionale e così via, fino ad arrivare ad organizzare un campionato internazionale dove è consentito agli allevatori di tutto il mondo di partecipare, già in questa edizione avremo dei cavalli nati in altri Paesi europei e importati in Italia. Durante le tre giornate saranno premiati anche il miglior allevatore e il miglior stallone riproduttore”.

LOCANDINA OKFrancesca Messina, 
redattrice del prestigiosa testata Arabian Journal, spiega le caratteristiche del cavallo arabo: “Fra i tratti distintivi, spicca senza dubbio la conformazione della testa, inconfondibile e definita “da gazzella”: corta, estremamente raffinata, con narici molto grandi e gli occhi posti in una posizione più bassa rispetto alle altre razze. Robustezza e doti di resistenza leggendarie, emerse nelle lunghe gare nel deserto, hanno permesso al cavallo arabo di farsi apprezzare anche in campo militare. Lo stesso Napoleone montava solo cavalli arabi grigi, di cui possedeva numerosi esemplari e ne promosse l’adozione nelle scuderie francesi. Ass.ne Senza Scopo di Lucro- Registrata al R.C. del Comune di Tradate. Le doti atletiche del cavallo arabo vengono infatti esaltate nelle competizioni sportive quali le corse in piano e l’Endurance, che richiedono grandissima velocità e resistenza”.

Nella tre giorni del Gran Premio Arabo, l’associazione Pan de Mej, che ha organizzato la manifestazione insieme a Bm Arabian Stud, ha stilato un programma di eventi che coinvolgerà grandi e piccini. Per i bambini è previsto per la giornata di venerdì il battesimo della sella e per sabato pomeriggio il concorso “Beauty Horse” dove i piccoli giudici sceglieranno il cavallo più bello. Sabato sera invece grandi spettacoli equestri, accompagnati da ballerine di flamenco. Per le donne più sfiziose ed estrose è stato organizzato anche un concorso per chi indosserà il cappello più stravagante, a tal proposito verrà allestito un punto “trucco e parrucco” e vendita cappelli per chi ne fosse sprovvisto. Per i tre giorni non mancheranno musica e cibo, a Villa Inzoli infatti si potrà pranzare e cenare in un ristorante all’aperto realizzato ad hoc per l’evento. Alessandro Lovo, presidente dell’Associazione Pan De Mej, si ritiene molto soddisfatto per l’organizzazione e confida in un’ampia partecipazione di pubblico. Parte del ricavato verrà devoluto all’associazione Fibrosi Cistica sez. di Gallarate e Tradate.

[email protected]