Intervento riuscito per Giorgio Siani, promettente attaccante della Primavera del Varese che ieri si è fratturato tibia e malleolo durante l’amichevole disputata con la prima squadra. Uno scontro fortuito con Martino Borghese che ha voluto sentire il baby biancorosso subito dopo l’intervento. Un bel gesto per il centrale della prima squadra che ha garantito un supporto oltre che morale anche pratico se ce ne fosse bisogno. Il giovane biancorosso classe ’97 è uscito poco fa dalla sala operatoria dell’Ospedale di Circolo di Varese dove gli è stata ridotta la frattura alla caviglia. I tempi di recupero sono valutati in almeno tre mesi.
Un destino beffardo per Siani che si è infortunato proprio nel giorno atteso del test con i più grandi, con quelli che per lui sono un esempio, un modello da seguire per arrivare nel mondo del calcio che conta. “Nella più bella partita che un ragazzino sogna di fare (Varese prima squadra-Varese primavera) MI SONO ROTTO TIBIA E MALLEOLO..bhe so già che tornerò tra 3 mesi a giocare a calcio..ma con la convinzione che devo dimostrare ancora tanto a tutti.. Grazie a quelli che mi sono stati vicini e che mi sosterranno in questi 3 lunghissimi mesi!”, queste sono le parole di Giorgio apparse su facebook ieri sera, poco dopo essersi fatto male.
In bocca al lupo, Giorgio; ti aspettiamo presto sul manto erboso del Franco Ossola.

[email protected]