Riceviamo questa lettera dai Cechi Sportivi Varesini riguardante l’annosa situazione della piscina “La Moriggia” di Gallarate.
Cercasi disperatamente buon senso...

Gentile Direttore,
siamo un’associazione sportiva dilettantistica di non vedenti che da oltre 20 anni opera sul territorio varesino per promuovere lo sport come attività ludica, educativa e riabilitativa, nonchè sociale tra i ragazzi/e ciechi/e della Provincia.
Tra le prime discipline lo sci, il ciclismo e il nuoto, attività svolte anche a livello agonistico con risultati anche in campo internazionale.
Tra gli atleti che hanno contribuito a sviluppare queste discipline anche Paola Bertolaccini di Gallarate che è riuscita con la sua volontà e determinazione a diffondere il nuoto partecipando dapprima singolarmente a campionati nazionali e, quindi, coinvolgendo successivamente altri atleti tra cui la sottoscritta a muoversi tra le piscine italiane.
Credo che questa forza non sia stata possibile se alle spalle di Paola non ci fosse stata la piscina Moriggia di Gallarate insieme al suo staf che per anni si è prodigato per farci sentire come a casa nostra.
La volontà di queste persone è culminata nel 2000 con l’organizzazione di un campionato italiano indoor per non vedenti presso la suddetta piscina, ottenendo anche una memorabile vittoria in staffetta, gara simbolo di coesione e di squadra.
La piscina Moriggia ci ha sempre ospitati, come altre piscine sul territorio, concedendoci il piano vasca  (la corsia) gratuitamente: noi vorremmo che ciò che di bello esista non venga smantellato. Abbiamo saputo che la piscina deve essere venduta. Se ciò dovesse proprio accadere,ci piacerebbe che le cose per noi non cambiassero, ci piacerebbe continuare avere la possibilità di attuare i nostri corsi con gli atleti non vedenti che nel corso degli anni si sono susseguiti e ci piacerebbe continuare a vedere le facce ormai amiche che,  fori e dentro al piano vasca, non hanno mai fatto mancare la loro presenza e il loro aiuto.
Come noi, penso che questa sia l’opinione di mille altre persone e associazioni
Grazie per l’attenzione
Ciechi Sportivi Varesini

                                                                                          [email protected]