“E’ stato tutto assolutamente perfetto”.
Questo il commento a caldo del Presidente del Nuoto Club Gallarate, Massimo Temporiti, dopo la tre giorni di nuoto organizzata alla Moriggia. E come dargli torto? Tanti, tantissimi gli atleti intervenuti, in rappresentanza di ben 83 società provenienti da tutta Italia, a coprire tutte le categorie, dagli Esordienti ai Master. Un esercito di quasi 2.000 nuotatori che hanno ridato vita alla splendida piscina olimpionica cittadina, che con i Trofei organizzati dal Nuoto Club, come da tradizione, esce dal “letargo” invernale per affrontare la stagione estiva sotto i migliori auspici.
Tanto entusiasmo, fuori e dentro la vasca e qualche risultato di prestigio, come le migliori prestazioni assolute maschile e femminile, appannaggio della coppia Matteo Rivolta (Team Insubrika) e Samuel Pizzetti (Nuotatori Milanesi), insieme sul gradino più alto del podio in virtù, rispettivamente dei 100 delfino, nuotati in 53.70, e dei 1500 stile libero, chiusi in 15.38.76, e di Alisia Tettamanzi (Rane Rosse), per la sua performance negli 800 stile libero, nuotati in 9.00.18.
E se il Trofeo Master, intitolato a Manuela Codecasa e impreziosito dalla bellissima collaborazione con la sede varesina della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT), è andato allo squadrone della Rari Nantes Legnano, seguito dal Team Insubrika e dall’ASA Cinisello, il podio del Trofeo Sveva Barani (dedicato agli Esordienti) ha visto salire sul gradino più alto del podio i Nuotatori Milanesi, seguiti dalla Robur et Fides e dal Forum.
Due le perle della giornata dedicata ai Master: il record europeo della mistaffetta (2 maschi + 2 femmine) 4×200 stile libero della Gestisport (Categoria 120-159 anni – 8’49”74) e il doppio record italiano di Gabriella Tucci (Malaspina SC, Master 75) nei 100 rana (1’56”73) e nei 50 stile libero (42”29).
L’evento forse più atteso, perché ricco di atleti di spessore nazionale, e cioè il XXXVI Trofeo Città di Gallarate, è stato vinto dal Team Insubrika (di cui il Nuoto Club Gallarate fa parte), seguito dai Nuotatori Milanesi e dal Gestisport.
Intensa ed emozionante, come sempre, la gara degli atleti della Federazione Paralimpica, che a Gallarate gareggiano insieme agli atleti FIN, suddivisi esclusivamente in base al tempo di iscrizione. Da segnalare l’ottima prestazione di Arianna Talamona (Polha Varese) che ha siglato il nuovo record italiano nei 50 farfalla categoria S07: 48.93 contro il precedente record (sempre suo) di 50.01.
Grazie al clima, che ha concesso tante ore di sole in questi 3 giorni di gare, il parco della piscina della Moriggia si è riempito di pubblico, che non ha mancato, ancora una volta, di esprimere il proprio apprezzamento per l’organizzazione e per questa nuova formula, che vedeva riunite in vasca da 50 metri le tre manifestazioni più importanti a marchio Nuoto Club Gallarate.
Sul piano vasca, la gradita presenza del Sindaco di Gallarate, Ing. Guenzani (che ha voluto applaudire gli atleti sia domenica che lunedì), il Presidente del Comitato Regionale Lombardo della FIN (Danilo Vucenovich) e il Consigliere Comunale con Delega allo Sport, Danilo Barban.

[email protected]