Carlo Tavecchio è il nuovo Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio.
L’ex numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, che prende il posto di Giancarlo Abete, ha ottenuto l’investitura al terzo scrutinio dell’Assemblea Elettiva, riunita a Fiumicino, con 310.12 voti (63.63%), mentre l’altro candidato, Demetrio Albertini, si è fermato a 165.47 preferenze (33.95%). Le schede bianche sono state 11.79 (2.42%). I voti espressi sono stati 487.38, gli accreditati non votanti 21.62, per un quorum deliberativo di 243.69.
Tavecchio si avvinca al calcio nel 1974; è, infatti, tra i fondatori della Polisportiva di Ponte Lambro e per sedici anni diventa presidente dell’ASD Pontelambrese, società dilettantistica che durante la sua gestione arriva a disputare anche il campionato di Prima Categoria. La sua carriera dirigenziale all’interno di Federcalcio inizia con l’incarico di consigliere del Comitato Regionale Lombardia della Lega Nazionale Dilettanti (LND) mantenuto dal 1987 al 1992, diventando poi nei successivi quattro anni vice presidente della LND e venendo eletto nel 1996 al vertice del medesimo Comitato Regionale Lombardia. Il 29 maggio 1999, a seguito delle dimissioni del suo predecessore Elio Giulivi a causa dell’affaire Rieti-Pomezia, è votato presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Dal maggio 2007 diventa vicepresidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio assumendone la funzione di vice presidente vicario nel 2009.

[email protected]
(foto da www.coni.it)