E’ la Società Canottieri Varese, con i suoi 78 ragazzi in gara a Corgeno sul lago di Comabbio, a vincere la venticinquesima edizione del Festival dei Giovani che si è conclusa domenica pomeriggio. Con 1244 punti, la Canottieri Varese ha trionfato doppiando l’Ilva Bagnoli, secondo club classificato con 621 punti, mentre al terzo posto si piazza Gavirate con 615 punti. A fregiarsi della medaglia d’oro il doppio di Nicolas Maroni e Vittorio Spreafico e il quadruplo di Willem Orlandini, Tommaso De Dionigi, Stefano Ballerio e Simone Chinellato. La Canottieri Gavirate fa festa con le ragazze del quattro di coppia, vale a dire Chiara Comodo, Simona Scalco, Matilde Barison e Francesca Pasqualini su una barca e Chiara Biolcati, Matilde Sturaro, Greta Schwartz e Cecilia Seclì. A sorridere anche Luino, Monate, Germignaga e Arolo.
“Vincere il Festival con questo punteggio è il premio al grande lavoro fatto durante l’anno, un lavoro di qualità e non solo di quantità fatto con i miei diretti collaboratori Omar Callegari e Pasquale D’Alba – è il commento di Guido Ferrario, responsabile tecnico del settore giovanile del Varese -. Un Festival vinto sotto tutti i punti di vista, del punteggio e delle medaglie conquistate. Speriamo che serva per le categorie superiori, che questo successo sia da stimolo per i più grandi e che in futuro i vincitori di oggi possano ripetersi anche nelle categorie dai Ragazzi in su. E’ un grande gruppo, che qui si è divertito molto. Resta una vittoria di tutta la Canottieri Varese, è il terzo Festival conquistato consecutivamente e il settimo in totale. Credo che nessuno in Italia possa vantarsi di questi numeri quando si parla del Festival dei Giovani”.
Stupore, questo il sentimento principale di Paola Grizzetti, allenatrice del Gavirate, per il terzo posto dei suoi ragazzi: “Non ce l’aspettavamo, siamo contentissimi. La marcia di avvicinamento a questo Festival è stata particolare, per vari motivi siamo qui con tredici ragazzi in meno dalla squadra e dunque non abbiamo fatto alcune barche, tipo l’otto Cadetti, mentre rispetto all’anno scorso, quando arrivammo comunque terzi, siamo una decina in meno. Siamo felicissimi, una gioia che devo condividere con tutto lo staff tecnico, che quest’anno per seguire al meglio questi ragazzi si è arricchito di due nuovi componenti”. Per Varese e Ilva Bagnoli in premio un 7.20 personalizzato, per il Gavirate un remoergometro. Premi anche dal quarto al ventesimo classificato al Festival dei Giovani.
Oltre ai successi dei vari club della nostra provincia, a conquistare il primato è stata anche la Lombardia con il quattro di coppia e con l’otto che si sono imposti nella gara con le altre regioni.

[email protected]