Valentina Carretta, una testimonial d’eccezione per il Campionato Italiano femminile in programma a Varese il prossimo 29 giugno. La ragazza di Caravate, portacolori del team Alè Cipollini, ha visionato con i dirigenti della “Binda” Roberto Casnati e Sergio Gianoli il percorso della sfida tricolore: “E’ un bel tracciato con le giuste difficoltà, senza essere particolarmente impegnativo – afferma Valentina – che però darà la possibilità alle migliori di mettersi in evidenza”. Partenza e arrivo dalla centralissima Piazza Monte Grappa a Varese  e circuito interamente disegnato sul territorio della città giardino, poco più di dieci chilometri per tornata: “Bisogna dare il giusto merito alla Società Ciclistica Alfredo Binda Binda  – continua Valentina –  che ha voluto portare una manifestazione di ciclismo femminile nel centro di Varese.  Sicuramente questo garantirà grande visibilità al nostro sport e l’attenzione anche di coloro che non sono degli addetti ai lavori”.

La ragazza varesina, già più volte azzurra della squadra femminile al Campionato del Mondo analizza il tracciato: “La prima parte attraverso via Sacco, Casbeno e Colle Campigli è pedalabile e consentirà al gruppo di tenere una buona andatura su strade ampie, il punto di riferimento è sicuramente la salita di via Marzorati. Un’ascesa non lunga, con la pendenza dell’8%, che offrirà la possibilità a chi volesse attaccare di potere fare la selezione  anche perché verrà affrontata a breve distanza”. La parte finale del tracciato segnerà la corsa: “Dopo nove giri con la salita di via Marzorati le ultime due tornate sono state previste con il prolungamento della salita fino alla Scuola Europea. Un’ulteriore ascesa con la pendenza del 5% che però costringerà le atlete a dosare bene le forze per non arrivare in cima al primo strappo senza energie. Dal culmine della salita all’arrivo ci saranno meno di tre chilometri senza difficoltà, una discesa velocissima, quella del Montello, e il finale nel centro di Varese pianeggiante, quindi chi sarà davanti anche solo di pochi metri al culmine della salita potrebbe arrivare al traguardo”.  La varesina conclude: “Sarà un Campionato Italiano bello e suggestivo con l’aggiunta del grande pubblico che la città di Varese potrà garantire. Appuntamento al 29 giugno” .

[email protected]