Umberto Cortelazzi (foto da asdlegnano1913.it) è il nuovo allenatore del Legnano. La società del presidente Zanda ha ufficializzato l’ingaggio del tecnico ex Seregno e Pro Sesto, in Serie D.
Nato a Milano il 7 settembre 1971 Cortelazzi inizia la sua carriera nella stagione 97/98 come allenatore all´Auprema Cinisello. Dal 2000 al 2007 guida diverse squadre come S.Albino, COB 91, Grinor e Cusano. Nella stagione 2007/2008 approda in una grande piazza come Saronno.  L´anno successivo passa al Vigevano e vince il camponato di Eccellenza. Nella stagione 2009/2010 c´è il passaggio in serie D al Renate e quindi sempre in D alla Caratese lanno successivo. Con il Sant´Angelo (2011/2012) ritorna in Eccellenza e vince un altro campionato. Nel 2012/2013 allena la Pro Sesto in Serie D subentrando alla nona giornata. Nel campionato scorso invece gli viene affidata la panchina del Seregno, sempre in serie D, ma si dimette dopo quattro giornate.

Oltre a quella del Legnano, un’altra panchina è rimasta scoperta fino a ieri, quella della Sestese. Dopo quattro anni, l’ex tecnico Dossena è approdato in Serie D all’Inveruno e il presidente Brovelli ha voluto scegliere con calma il suo successore. La scelta finale è ricaduta su Massimiliano Ranoia, approdato in biancoblù dopo un anno alla guida della Juniores del Borgomanero. Dal 2011 al 2013 ha allenato gli Allievi Regionali a Solbiate. Ranoia ha vinto il ballottaggio su Di Cesare, ex tecnico della Juniores che ha scelto di allenare una prima squadra. “E’ stata una decisione razionale – dice Brovelli -. Capisco le necessità di Di Cesare che può tranquillamente farcela perché è una persona squisita e capace, però per la nostra situazione è pià adatt Ranoia. Confesso che è stata una scelta combattuta”.
La Juniores della Sestese è stata affidata a Massimo Mattavelli.

[email protected]