Brakocevic porta gli under 18 alle finali nazionali, grazie alla vittoria contro Cologne

0
17

Domenica vittoria sudata per i giovani della Pallamano Cassano Under 18 contro i cugini del Cologne, un match fondamentale per accedere alle finali nazionali che si terranno dal 5 all’8 giugno. Tocca ai cassanesi la vittoria tutta in rimonta per 23-22 con alla guida il giovane allenatore Tomislav Brakocevic, alla sua prima esperienza e giocatore della prima squadra. Proprio a lui rivolgiamo alcune domande.
Come avete preparato questo appuntamento e come è andato?
“La partita è stata molto dura, ma l’abbiamo preparata con intenso lavoro, soprattutto negli ultimi 20 giorni. Si può dire che tutte le altre partite sono state solo una preparazione a questo match decisivo. I bresciani nel primo tempo erano sopra di sette reti, poi i miei ragazzi sono stati bravissimi a recuperare. Hanno messo la voglia, la grinta e abbiamo vinto!”
Tu alleni questi ragazzi da quest’anno e hai imparato a conoscerli subito, visti i risultati.
“Per me è stato molto difficile, soprattutto perché si tratta della prima esperienza, infatti non ho mai fatto l’allenatore. Voglio ringraziare gli altri allenatori della società e tutti i dirigenti perché anche loro mi hanno aiutato tanto, per esempio io prima di ogni partita mi sono confrontato con loro e abbiamo condiviso i nostri pensieri riguardo a quello che si andava ad affrontare. Abbiamo fatto tutti un grande risultato. Io sono cresciuto molto, grazie a loro e grazie ai miei ragazzi: siamo cresciuti insieme!”
Qual è stata l’emozione a fine partita, se puoi descrivercela.
“Sono rimasto un po’ scioccato: a fine partita, un ragazzino, Ivan Utracchi, ha iniziato a correre in mezzo al campo fino ad arrivare a me e saltarmi in braccio e ha iniziato a piangere… è stato incredibile! Ho sentito un’emozione dentro che non ho mai sentito. Queste sono le cose che solo un allenatore può sentite in quel momento, non so nemmeno spiegare come mi sentivo in quel momento. Saranno cose che non dimenticherò mai”.
Soddisfatto?
“Sì, assolutamente. Sono felice!”
Il tuo augurio per le finali nazionali?
“Faremo questa settimana di riposo perché i ragazzi sono stanchi, da settimana prossima abbiamo due mesi per iniziare con la preparazione completa. Noi andiamo lì a vincere! Andiamo lì a vincere tutto!”

Federica Scutellà