E’ arrivata a Varese, ieri mattina, una delegazione della Federazione Internazionale di Canottaggio. Una due giorni di intense riunioni alla Schiranna per fare il punto della situazione sugli aspetti organizzativi di tre importanti eventi mondiali che vedranno, ancora una volta, il lago di Varese protagonista. Nathalie Phillips, FISA Events Manager, Christine Jacobsen, FISA Event Coordinator ed Eva Szanto, FISA Technical Delegate, insieme ai membri del Comitato Organizzatore, ieri si sono concentrati sui principali aspetti logistici e organizzativi connessi alla gestione dei prossimi Mondiali Under 23 in programma dal 23 al 27 luglio. All’ordine del giorno: il controllo delle infrastrutture con sopralluoghi specifici al campo di gara e alle strutture dedicate agli atleti, tecnici e tifosi; l’organizzazione del centro medico, della task force per la sicurezza, dei servizi di accoglienza, catering e trasferimento delle squadre; la verifica degli aspetti finanziari, assicurativi e giuridici; il controllo delle attività legate alla promozione dell’evento a livello locale, nazionale e internazionale.

La giornata di oggi è, invece, interamente dedicata ai lavori preparatori delle due prossime coppe del Mondo di Canottaggio del 2015 e 2016 che consacrano ufficialmente Varese e il suo lago capitale delle competizioni internazionali di canottaggio al pari di blasonati bacini di Lucerna e Monaco di Baviera. Per l’occasione arrivano a Varese i vertici della Federazione Internazionale Matt Smith, FISA Executive Director e Andrew Couper, FISA Marketing Director per affrontare insieme al Comitato Organizzatore temi riguardanti soprattutto i diritti commerciali degli eventi con un focus particolare sulle dirette televisive in mondovisione, gli aspetti finanziari organizzativi e le attività legate alle sponsorizzazioni. Per questo oggi è presente anche Paola Della Chiesa, nella sua doppia veste di responsabile marketing e sponsor del Comitato Organizzatore e in rappresentanza della Provincia di Varese.

«Con FISA abbiamo instaurato un rapporto di proficua collaborazione ormai quotidiano. – Afferma Luigi Manzo, Direttore Generale del Comitato Organizzatore dei Campionati Internazionali di Canottaggio. – La Federazione Internazionale plaude da anni al nostro approccio organizzativo, in particolare penso alla scorsa edizione dei Mondiali Masters che è stata definita, dalla stessa FISA, l’evento meglio organizzato da prendere quale riferimento per i futuri eventi remieri. Lavoriamo, dunque, a ritmo serrato per mantenere i nostri elevati standard qualitativi sia per quest’anno che per i due importanti appuntamenti sportivi del 2015 e 2016. La nostra grande passione per il canottaggio e l’amore per il nostro territorio ci porta a dedicare il massimo impegno per fare sempre più di Varese e del suo lago un polo di eccellenza per questo magnifico sport.»

Presenti a queste due giornate di lavoro anche: Catriona Cameron, Assistant to General Manager and OC/FISA  operational contact; Ambra Di Miceli, Compliance GM activities – OC/FISA relations; Laura Sabella, Board Secretary; Stefano Caragnano, Infrastructure; Valentina Castelli, Regatta Office; Sonia Premazzi, Logistics;  Gabriele Salvitti, Team Assistance; Vincenzo Prina, Venue; Giovanni Calabrese, Start Area; Claudio Minazzi, Catering Antonio Satta; Medical Service; Alessandro Franzetti, Human Resources.

[email protected]