Nella fase Interregionale del Campionato di Categoria 2014, tenutosi presso il palazzetto dello sport di Candelo (Biella) sabato 8 marzo, tutte le atlete, provenienti dalla Lombardia, Piemonte e Val d’Aosta, si sono confrontate per conquistare il lasciapassare per la finale nazionale.
Nella categoria 1° fascia 32 erano le ginnaste in gara con 3 posti disponibili per la qualificazione. La giovanissima Coccinella Anna Negrini, al debutto in questa competizione, lascia subito il segno in modo indelebile e conquista il primo posto. E’ stato l’esercizio al corpo libero, eseguito in modo accattivante e originale, che porta subito Anna in cima alla classifica con il miglior punteggio della giornata di 12.100. Poi tocca alla fune 11.000 e alla palla 10.650, attrezzi difficili da controllare, ma Anna, con estrema attenzione, li destreggia con eleganza e confidenza ed il gioco è fatto: il titolo di Campionessa Interregionale di Categoria – allieva 1° fascia – è suo e il sogno di partecipare al Campionato Nazionale si tramuta in splendida realtà.
Anche Gaia Costantino debutta in questo difficilissima competizione. Anche lei, come Anna, si distingue, ma manca di centrare l’ammissione alla fase successiva solo per un soffio. Infatti, nonostante la brillante esecuzione al corpo libero 11.900, una palla determinata 10.750 e una bella fune 9.600 raggiunge il 4° posto e dimostra di aver raggiunto un gran bel livello.
Nella categoria Juniores 2° fascia, Camilla Bertolazzi, dopo un’esecuzione brillante ed accattivante alla palla, che le permette di ottenere il punteggio di 12.550, si cimenta alle clavette con un esercizio sporcato da alcuni falli (11.300) ed al nastro, con un’esecuzione esitante (12.000) che le consentono di accedere alla finale con il 4° attrezzo, alla quale partecipavano solo la metà delle atlete. Al cerchio, Camilla cambia marcia, l’esecuzione è splendida ma il bel punteggio di 13.600 non riesce a porre rimedio alla situazione già compromessa. Il suo piazzamento, 7° in graduatoria è ragguardevole ma lontano dal sogno di partecipare alla finale nazionale del campionato che si terrà il 5/6 aprile ad Andria.
La direttrice tecnica prof.ssa Laura Scavazzini e la tecnica Francesca Bertolini, commentano a fine gara: “Capolavoro di Anna, grande risultato per lei! Il primo importante test della sua vita di ginnasta l’ha passato a pieni voti. Campionessa Interregionale e l’ammissione alla fase nazionale. Bravissima anche Gaia, il 4° posto è importante in una competizione così impegnativa. Entrambe stanno muovendo i primissimi passi nel mondo della ginnastica ed ottenere dei risultati come questi è un’impresa tutt’altro che facile. Continuiamo a lavorare in modo sereno e tranquillo, sicuramente i frutti si vedranno. Peccato per Camilla. Probabilmente era una giornata no. Diversi falli alle clavette e poca incisività al nastro non le permettono di raggiungere un risultato alla sua portata. Il “Categoria” è un campionato spietato, dai ritmi serrati, se si sbaglia si è fuori. Ma Camilla avrà sicuramente la voglia di ricominciare a lavorare per tornare presto in pedana.”

[email protected]