Il rally di casa esercita un richiamo importante per tutti i piloti.
In particolare quelli di casa che sognano, quasi come fosse un’ossessione, di riuscire a vincere di fronte ai propri tifosi e sostenitori.
È il caso del malnatese Giò Dipalma che, insieme all’amico “Cobra”, si presenterà al via con una Mitsubishi Lancer Evo IX della GCar in versione R4. Il turbo, che i regolamenti hanno da poco permesso di “aprire” fino a 36mm, potrà garantire un’ottima spinta alla giapponesina guidata da Dipalma che spera di avere la meglio per i propri fans.
“Ci tengo ad onorare l’impegno di casa -racconta- e ho la ferma intenzione di fare un regalo a tutti gli amici del pubblico ed in particolare del mio fans club che attendono questo evento per tutto l’anno”.
Chi punta a divertirsi vincendo è sicuramente il sondriese Marco Gianesini che sarà navigato dall’eroe di casa Fulvio Solari.
“Quest’anno ho optato per la Ford Fiesta Rrc -racconta-, la stessa tipologia di vettura con cui Freguglia ha vinto nel 2013. Attualmente è la più performante perché ha un motore 1600cc turbo capace di erogare circa 260 cavalli: una vera auto da corsa. Io non sono scaramantico e non ho problemi a dire che il nostro obiettivo è la vittoria: ci terrei perché è la gara di casa di Fulvio e so cosa darebbe per arrivare primo. Io sono molto carico: a Varese ho già collezionato un terzo ed un secondo posto: manca solo un primo!”
Le statistiche sembrano promettere bene a Marco Gianesini che lo scorso anno iniziò la stagione con due secondi posti assoluti mentre al terzo rally arrivò il successo. Quest’anno il pilota della scuderia TopRally ha già collezionato due seconde posizioni al Rally del Carnevale e al Monteregio: il Rally dei Laghi sarà la terza gara dell’anno. A turbare la vigilia del “Laghi” però ci ha pensato un incidente alquanto particolare: negli scorsi giorni Gianesini ha rotto l’alluce del piede destro; dopo attimi di forti dolori ora il dito non sembra creare problemi al pilota lombardo ma quanto accaduto non rende tranquilla la vigilia della corsa.

[email protected]