Il motorismo varesino è pronto a scrivere un altro capitolo della sua lunghissima storia.
Domenica e domenica, infatti, si svolgerà la 1ª Rievocazione Storica del Rally Automobile Club Varese-Insubria Historic, una gara di regolarità a media che vuole ripercorrere le gesta della celebre corsa che rese protagonista il rallysmo varesino tra il 1979 ed il 1989; all’evento potranno partecipare solo vetture da corsa o stradali con concezione sportiva prodotte fino al 1994.

Come anticipato negli scorsi giorni, il comitato organizzatore dell’Asd Laghi conferma al via una trentina di 1° Rievocazione Storica del Rally Automobile Club Varese-Insubria Historicvetture tutte di altissimo pregio e qualità: si va dalle affascinanti Lancia alle roboanti Porsche, dalle robuste Saab alle pepate A112 o R5 Gt Turbo. Partenza ed arrivo sono a Busto Arsizio così come l’etallonage, il tratto dedicato alla taratura degli strumenti, e la prima prova “spettacolo” cittadina. Il trasferimento successivo condurrà le vetture alla Casale Litta dove è allestito un altro tratto a media, prima del più impegnativo Cuvignone, stage nel quale le vetture affronteranno il celebre Passo sito sul Monte Nudo; questa prova è considerata il must del motorismo varesino perché è un tratto da sempre utilizzato per le corse su strada anche nel 333’ Minuti prim’ancora del Rally Aci Varese. Dopo una sosta pranzo presso il ristorante Gigliola di Casere-frazione di Laveno, le vetture si dirigeranno verso le Prove a Media di Valganna, Alpe Tedesco, Cavagnano e Bregazzana prima di fare rientro al Palace Hotel , imponente struttura dei primi del ‘900 e massima espressone del Liberty varesino. Una volta concluse le fatiche di giornata gli equipaggi si ritroveranno per una cena conviviale presso il Ristorante Centenate dove, tra gli altri numerosi ospiti della serata, saranno presenti anche il pilota bustocco Giancarlo Biasuzzi, detentore del record di vittorie (ben cinque) del Rally Aci Varese ed il luinese Massimo Maneo con due successi al suo attivo. Domenica la tappa finale prevede solo due prove (Alpe Tedesco e Sette Termini) dato che, nonostante i permessi già accordati all’Asd Laghi, gli smottamenti dovuti al maltempo della scorsa settimana hanno precluso la possibilità di transito a qualsiasi veicolo sul San Michele.

[email protected]