Entro il 27 luglio scorso le società di A1 e A2 hanno presentato la domanda di iscrizione ai rispettivi campionati di Pallavolo Femminile. Non c’era stato nessun colpo di scena e anche Ornavasso e Urbino, i club in cui fino ad allora aveva regnato un silenzio assordante, avevano depositato la documentazione necessaria. E oggi è arrivata la conferma dal Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile che tutte le squadre di A1 che avevano provveduto all’iscrizione sono effettivamente ammesse al torneo per la stagione 2014/15.
Il prossimo campionato di A1, dunque, vedrà regolarmente ai nastri di partenza 12 formazioni: River Volley Piacenza, Imoco Volley Conegliano (TV), Volley Bergamo, Agil Volley Novara, L.J Volley Modena, Futura Volley Busto Arsizio (VA), VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR), Robur Tiboni Volley Urbino (PU), Pallavolo Ornavasso (VB), Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI) (richiedente diritto sportivo da IHF Volley Frosinone), Promoball V.B.F. Flero (BS) e Azzurra Volley San Casciano (FI).
Per quanto riguarda la Serie A2, invece, c’è l’esclusione eccellente del Volley Soverato e quella del Pavia Volley Sale (richiedente diritto sportivo da Pallavolo Villanterio). A giocarsi la promozione saranno: Volley 2002 Forlì, Pro Victoria Monza, Beng Rovigo, Neruda Bolzano, Volley Towers Breganze (VI), New Volley Libertas Gricignano (CE), Trentino Rosa (TN), Polisportiva Filottrano Pallavolo (AN), Pallavolo Piacentina (PC) e Volalto Caserta.
Le società non ammesse possono ricorrere al Giudice di Lega entro due giorni lavorativi. Il Giudice di Lega deciderà entro i due giorni lavorativi immediatamente successivi. In caso di rigetto del ricorso, le Società avranno tre giorni lavorativi di tempo per ricorrere alla Commissione d’Appello Federale della FIPAV. In occasione del Consiglio Federale, in programma sabato prossimo a Firenze, si discuterà dell’eventuale ripescaggio in Serie A2 della Società Polisportiva Hermaea Olbia, che ha presentato richiesta di iscrizione nella lista delle società di riserva. I rappresentanti del CdA della Lega Pallavolo Serie A Femminile, inoltre, concorderanno nella stessa sede le modalità di partecipazione al Campionato di Serie A2 del Club Italia.

[email protected]