È l’ora del grande derby lombardo, tanto atteso dai tifosi, tra la Cimberio Varese e l’EA7-Emporio Armani Milano che, dopo le grandi difficoltà patite durante questa stagione, cerca di cavalcare il trend positivo. Le ultime due convincenti vittorie a Sassari ed in casa con Pesaro hanno di fatto ravvivato un ambiente deluso e arrabbiato dai risultati delle scarpette rosse. Ora la posizione in classifica di Milano si fa più interessante trovandosi al quarto posto a -2 da Roma e -4 da Sassari. Nell’ultima partita, come dicevamo, ha trovato la vittoria sul parquet amico del Forum contro la Scavolini Banca Marche Pesaro per 93-65. Un’ottima prova corale che ha visto tra i migliori il rientrante Hairston, i lunghi Bourousis e Melli ed un Alessandro Gentile sempre più continuo.
I grandi stravolgimenti in corso d’opera hanno visto passare le chiavi della squadra da Omar Cook al folletto Marques Green (165 cm, scarsi…). L’innesto del playmaker di Philadelphia (7.2 punti e 5.2 assist) ha sicuramente giovato all’Emporio Armani e darà vita ad uno dei duelli più interessanti della sfida contro l’omonimo e concittadino Mike. In posizione di guardia il talentuoso, ma discontinuo in difesa, Keith Langford capace di attaccare il ferro con aggressività e decisione (13.7 punti tirando con il 45.7% da tre). Nonostante il rientro di Hairston potrebbe partire da titolare come ala piccola Alessandro Gentile (10.1 punti), mentre sotto canestro spazio all’esperto duo greco composto dal tiratore Antonis Fotsis (7.3 punti e 4.5 rimbalzi) e dal centro di 213 centimetri, ma con ottima mano anche dalla lunga, Ioannis Bourousis (12.0 punti e 7.1 rimbalzi).
A disposizione di coach Scariolo troviamo un suo fedelissimo come JR Bremer (5.9 punti), in calo rispetto alla scorsa stagione ma contribuisce alla causa con la sua esperienza, che agirà sia da playmaker che da guardia. Continuando sul discorso “esperienza” troviamo il tiratore, ormai 38enne, Gianluca Basile (3.4 punti). Malik Hairston potrebbe partire nuovamente dalla panchina ma il suo impatto atletico, attenzione ai suoi rimbalzi offensivi, e tecnico è senza discussione risultando come secondo marcatore della squadra con 13.0 punti di media. Nicolò Melli (5.6 punti) cambierà sia il 4 che il 5 andando a formare dei quintetti piccoli con Fotsis, Radosevic (5.5 punti) cambierà il centro mentre non dovrebbe essere della partita David Chiotti. A chiudere le rotazioni Jacopo Giachetti, impiegato poche volte in stagione, ed il giovane Merlati.

[email protected]
(foto da www.legabasket.it