La Lombardia targata Club Scherma Varese si è aggiudicata il Trofeo delle Regioni, una delle più importanti manifestazioni giovanili a squadre nella quale si sono confrontati i migliori  atleti  di  tutte le regioni d’Italia nelle tre diverse specialità del Fioretto, della Spada e della Sciabola.
Grande soddisfazione in casa del Club Scherma considerando che in questa edizione, che si è svolta domenica scorsa a Pistoia, su sei sciabolatori lombardi convocati dal Presidente del Comitato Regionale della FIS, Gianfranco Magnini, ne ha visti protagonisti ben cinque dello staff tecnico coordinato dal maestro d’armi Antonio Pagano, con Simeone Sartorelli  ed Andrea Giuliani.
Per la formazione maschile erano presenti tre atleti del Club Scherma: Nicola Guarnaccia, Mattia Minarini ed Edoardo Tagliagambe, mentre a far parte della rappresentativa femminile c’erano Daria Duca e Sara D’Ippolito.
Nell’assalto decisivo per la vittoria contro la forte rappresentativa del Piemonte i due sciabolatori del Club Scherma Varese Nicola Guarnaccia e Mattia Minarini, già finalistici campionati  nazionali la scorsa stagione, hanno condotto due assalti che hanno strappato l’applauso del pubblico vincendo entrambi per cinque a zero e quindi  passando il testimone all’ultima frazione, quella della spada, con ben dieci stoccate di vantaggio con grande soddisfazione  del Presidente Magnini.
E’stata una vittoria brillante con la quale la formazione della Lombardia si è aggiudicata il prestigioso Trofeo vincendo con grande distacco sul Piemonte dopo aver superato senza eccessive difficoltà diverse altre rappresentative.
La formazione femminile di sciabola invece ha conquistato un onorevole quarto posto.
In attesa del risultato della giovane promessa Marco Valcarenghi, impegnato giovedì ai Campionati Assoluti dove partecipa la nazionale olimpica, l’attività del Club Scherma Varese avrà qualche giorno di pausa per poi riprendere a luglio con la convocazione ad un allenamento nazionale di sette giorni a Cantalupa, in provincia di Torino, dove sarà impegnato il dodicenne Sebastiano Re.

e.c. ([email protected])