Un successo inaspettato quello riportato quest’anno dal Nuoto Club Gallarate nell’impianto all’aperto della Moriggia a Gallarate. Nonostante il clima avverso in piscina è arrivata una vera e propria invasione di atleti da tutta Italia, che hanno onorato nel migliore dei modi queste storiche edizioni dei Trofei Città di Gallarate.
Sabato mattina ai blocchi di partenza si sono presentati in oltre 450. Sei ore di gara, con atleti Master di età compresa tra i 25 e i 75 anni.
Domenica, sotto un sole splendente, in gara c’era la crème del nuoto giovanile italiano, al primo test stagionale in vasca scoperta e i risultati non sono mancati. A cominciare da Matteo Rivolta, capace ancora una volta di siglare tempi importanti. Se al mattino l’alfiere del Team Insubrika Creval aveva fermato il cronometro nei 200 delfino sui 2.02.67, per poi però finire squalificato per una subacquea oltre i 15 metri in partenza, al pomeriggio ha nuotato con facilità i 100 delfino nuovamente sotto ai 53 secondi (52.99), dimostrando, in una fase di carico di lavoro e in condizioni tutt’altro che facili (prima gara in vasca scoperta) di avere nelle braccia e nelle gambe tempi costantemente di livello mondiale.
Sua la migliore prestazione maschile assoluta della manifestazione, mentre sul fronte femminile l’ha spuntata all’ultima gara Alisia Tettamanzi (Rane Rosse) nei 200 stile libero, grazie al suo 2.07.17.
Nella classifica a squadre, vittoria piena del Team Insubrika Creval, davanti alla Nuotatori Milanesi e al Gestisport. Alla Busto Nuoto, invece, il Trofeo dell’Esordiente, davanti a Insubrika Nuoto Verbania e a Forum di Assago.
Il XXXV Trofeo Città di Gallarate è stata anche l’occasione, grazie alla collaborazione con la Polha Varese e la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, di vedere in gara atleti tesserati per 8 diverse società FINP. Diciotto i partecipanti alla manifestazione, appartenenti a diverse classi di disabilità. La classifica FINP ha visto la vittoria a squadre della Briantea ‘84, davanti a CIS Torino e PAD Busto Arsizio. Migliori prestazioni assolute per Andrea Masussi (Cat. S6) nei 200 dorso (3.26.33) e per Elena Pietroni (Cat. S07) nei 200 stile libero (3.21.45).

[email protected]