Sport estremi con il Panathlon Club Varese all’Osteria “Cose d’Altri Tempi” di Bizzozzero. Giovanni Montini, socio varesino, e Paolo Bertini del Club di Novara hanno incollato i presenti alle sedie raccontando le loro imprese ai limiti delle leggi fisiche tra Costa Rica, Malesia e Italia. Prima, delle tre fatiche, la scalata del monte Kinabalu, 4095metri nell’est della Malesia. Un’arrampicata senza sosta, tra sassi, rocce e fiumiciattoli con un dislivello in positivo di 2300 metri. In vetta giusto il tempo di indossare il braccialetto comprovante il giro di boa, poi giù tra gli impervi sentieri per completare. Presentato come evento da affrontare in tre giorni, è stato superato in otto ore.
Da corsa in montagna a corsa ad ostacoli in montagna, una difficoltà in più per rendere ancora più divertente il percorso. Siamo a Rovereto, prima edizione della Fisherman’s Friend StrongmanRun in Italia. Una gara di 18 chilometri con un dislivello di 1000 metri. La vera difficoltà sono gli ostacoli sul percorso: cataste di pneumatici, una piscina piena di schiuma, fango pronto a catturarti.
In chiusura poi i due hanno presentato il loro ultimo successo: La Ruta De Los Conquistadores, una delle gare in mountain bike più difficile del mondo, nata 20 anni fa. Una sfida di 259 chilometri coast to coast in Costa Rica, dall’Oceano Pacifico al Mar dei Caraibi. Un percorso tra ghiaia, sentieri semplicemente accennati e, quando fortunati, un po’ di asfalto. Una gara a tappe su tre giorni, conclusa in 18 ore. “Queste imprese ti cambiano la vita” dichiara Montini. “Si vivono esperienze indimenticabili, ogni volta rientri a casa più ricco di prima e con la voglia di ripartire. Per queste imprese mi ha aiutato molto l’allenamento sul territorio, tre salite a settimana in cima Campo dei Fiori con partenza da Varese sono un’ottima base”. Continua Bertini: “Giovanni è un ottimo compagno di avventura, lui propone l’impresa io penso alla logistica e poi si parte. Siamo scaramantici, non vogliamo anticipare nulla, ma stiamo già lavorando per la prossima spedizione”.

[email protected]