La formula sperimentale della serie bwin in campo durante il periodo natalizio ha avuto successo. Record di spettatori per la prima gironata di ritorno, quella giocata il 30 dicembre, con 70.160 tifosi che, fra paganti e abbonati, hanno assistito ad un match allo  stadio. Battuto il record della domenica precedente, 23 dicembre, dove gli spettatori complessivi erano stati 67.434. L’incremento, calcolato rispetto alla media stagionale dei medesimi  stadi, è del 29%: ottima l’affluenza di pubblico ad Ascoli (dove giocava il Varese), Lanciano e Reggio Calabria e ovunque si è superata la media stagionale. Un successo ed una formula ben vista anche dai giocatori del Varese: “E’ stata un’iniziativa nuova ed è stata accolta da tutti in maniera positiva – commenta Walter Bressan, numero 1 biancorosso -. Vedere tanta gente allo stadio fa sempre molto piacere e spero che sia riproposta anche l’anno prossimo”.
Nel frattempo, la truppa biancorossa sta beneficiando di un meritato periodo di riposo. Diverse le mete scelte: piccoli spostamenti o lunghi viaggi per riabbracciare la famiglia come Neto e Filipe che sta trascorrendo qualche giorno in patria, in Brasile: “Non vedo l’ora di riabbracciare i miei familiari e di condividere con loro momenti sereni”. C’è chi ha bisogno di relax e di passare del tempo con la fidanzata e gli amici come Fiamozzi: “Sento l’esigenza di riposarmi e recuperare energie e voglio stare con i miei cari”. Per tutti il leitmotiv è quello di stare in famiglia. Bressan, ad esempio, sta trascorrendo qualche giorno in Toscana: “Passerò una decina di giorni in Toscana con mia moglie Giuditta e mio figlio Filippo; mi ricaricherò per ripartire dopo le feste più forte di prima”.

[email protected]