Domenica sarà di scena la settima giornata di ritorno in cui spicca la gara tra Gallaratese e Legnano. La formazione lilla, capolista solitaria, sarà impegnata infatti in trasferta su un campo difficile come quello di Gallarate, mentre l’immediata inseguitrice Olimpia Ponte Tresa ospiterà l’Insubria che, nelle ultime quattro partite, ha collezionato soltanto 3 punti, frutto di tre pareggi e una sconfitta proprio a Gallarate.
Il Cas Sacconago, dopo il buon pareggio di settimana scorsa contro l’Insubria, affronta tra le mura amiche il Leggiuno; una partita impegnativa, anche a causa delle assenze: “Dobbiamo cercare di giocare bene dal punto di vista tattico e tecnico, ma deve venire fuori anche il nostro carattere -spiega Michele D’Amico, tecnico del Cas Sacconago (in foto)-. Vogliamo trovare un successo; siamo però consapevoli che sarà facile perchè ci mancherà una pedina importante come Suman che è squalificato“.
Portichetto-Cairate si prospetta come un match aperto, con le due squadre che stanno attraversando un buon momento di forma e di risultati. Chi, invece, deve tentare di risalire la china è la Lentatese che non vince dal 9 dicembre ed è scivolata pericolosamente al quart’ultimo posto in classifica. A Lentate arriva l’Uboldese, reduce dal pareggio interno contro l’Olimpia Ponte Tresa. Il Mozzate, dopo la sconfitta a tavolino per 3-0 nella partita con il Gavirate per irregolarità nei cambi, vuole ripartire da Solaro, mentre, al contrario, il Gavirate, ottenuti i tre punti dal giudice sportivo, si è portato al terzo posto a quota 33 e può sognare in grande; la compagine di mister Iori riceve una Aurora CMC in netta ripresa. Chiude il programma della giornata Cistellum-Morazzone, una sfida impegnativa per i rossoblu. “Non sarà facile, ma abbiamo l’obbligo di crederci per raggiungere il nostro obiettivo: un posto ai play-out -conclude mister Dallo del Morazzone-“.

[email protected]