Una festa ben riuscita: la prima edizione di “Cycle! Pedalata per Lei”, promossa dalla Cycling Sport Promotion e dalla testata editoriale Cycle!, in collaborazione con Ippovie padane e il Fai (Fondo per l’ambiente italiano), ha radunato un bel gruppo di appassionati delle due ruote, di tutte le età e con bici di ogni tipo, a Laveno Mombello, nella splendida cornice del Lago Maggiore. Una festa a pedali in onore delle donne, naturalmente.
Un battesimo importante, per una pedalata che ha voluto promuovere un impegno sociale e uno spunto culturale ai partecipanti, provando, con successo, a unire per un’occasione i ciclisti più evoluti e gli agonisti, con le famiglie e i cicloturisti. Per una buona causa, ovvero contribuendo a un progetto umanitario di Aciton Aid, per i diritti delle donne.
Il lungo serpentone di ciclisti ha preso il via dal piazzale della stazione, a Laveno, baciato da uno splendido sole e si è immesso sulla nuova pista ciclabile che congiunge la cittadina lacuale a Cittiglio. Il gruppo dei partecipanti ha poi fatto sosta presso Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno, un gioiello artistico e architettonico del Fai, per poi fare ritorno a Laveno Mombello.
Un gruppo spensierato, multicolore e davvero “variegato”, quello che ha tenuto a battesimo l’evento. Una sorta di prologo non competitivo in vista del grande appuntamento del 24 marzo, ovvero il trofeo Alfredo Binda, la prova di Coppa del Mondo femminile, che partirà proprio da Laveno Mombello e, per il suo tratto iniziale, percorrerà la stessa pista ciclabile “inaugurata” da “Cycle! pedalata per Lei”.
Felice del gran successo della pedalata è stato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion: “Abbiamo avuto un ottimo riscontro numerico con i quasi duecento partecipanti. Questa è una proposta che unisce lo sport e la passione per la bicicletta all’amore per l’ambiente e la generosità per i progetti umanitari. Ringrazio per la partecipazione il sindaco di Laveno Mombello Graziella Giacon con assessore allo sport Bianchi, il sindaco di Cittiglio Fabrizio Anzani e il sindaco di Camerota Antonio Romano. L’appuntamento ora è fissato per il 24 marzo, il trofeo Binda è pronto ad accogliere tutte le migliori campionesse al mondo per questa sfida ogni anno più emozionante“.

[email protected]