E’ stato ricevuto stamattina a Palazzo Civico il campione di ciclismo Vincenzo Nibali, vincitore del Giro d’Italia 2013: “Mi manca la perla del Tour de France, l’anno prossimo vi parteciperò e il mio obiettivo sarà quello di dare il massimo anche in quella competizione, cercando di raggiungere il podio più alto”. Vincenzo Nibali, residente a Viganello, soprannominato “lo squalo dello Stretto” per il suo modo di correre sempre all’attacco, ha eredito la passione per le due ruote dal padre, grande appassionato di questo sport. Fin dagli esordi si distingue per le prestazioni convincenti che nel 2005 gli valgono la chiamata nel mondo del ciclismo professionistico e la partecipazione a gare internazionali come il Tour de Suisse e la classica Milano -Torino.
A causa di un infortunio occorso durante l’Eneco Tour, nel 2009 è costretto a rinunciare ai Mondiali di Mendrisio. Il 2010 è l’anno che lo consacra tra i grandi professionisti, indossando la maglia rosa al Giro d’Italia per tre giorni e conquistando la Vuelta. Nel 2013 vince, oltre al Giro d’Italia, il Giro del Trentino e la Tirreno Adriatico.
A conclusione e a ricordo della visita, il Municipio di Lugano ha donato a Vincenzo Nibali un orologio con lo stemma della Città di Lugano, mentre il Presidente del Velo Club Lugano Andrea Prati ha omaggiato il campione con un marengo e una maglia dell’associazione sportiva luganese.

[email protected]