Dopo la seconda giornata di eliminatorie dei Campionati Mondiali Under 23 che si stanno tenendo a Linz, disputati i primi ripescaggi, la squadra azzurra approda alle finalissime per le medaglie con sette barche (quattro maschili e tre femminili).
Tra queste c’è il quattro di coppia pesi leggeri delle gaviratesi Francesca Contini e Alessandra Derme insieme alle compagne Greta Masserano (CUS Torino) e Francesca Fava (SC Bissolati). Dopo il secondo posto in batteria alle spalle della Gran Bretagna di mercoledì, nel recupero hanno agguantato la finale A di domani pomeriggio tagliando il traguardo dopo Australia e Danimarca ma precedendo Stati Uniti e Russia grazie ad una prodigiosa rimonta.
Gli altri azzurri ad approdare in finale dopo i recuperi sono: il quattro senza di Matteo Borsini (SC Limite), Pietro Zileri Dal Verme (SC Firenze), Roberto Bianco (Fiamme Oro), Cesare Gabbia (SC Elpis); il quattro con, con a bordo Massimiliano Rocchi (CRV Italia), Mario Cuomo (CC Irno), Vincenzo Abbagnale (CN Stabia), Luca Parlato (Marina Militare), Andrea Kiraz-timoniere (CC Saturnia), direttamente in finale dopo aver vinto le batterie di ieri; il quattro senza pesi leggeri di Stefano Oppo (SC Firenze), Petru Alin Zaharia (SC Caprera), Guido Gravina (SC Cerea), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle); il quattro di coppia pielle formato da Paolo Ghidini (SC Sebino Lovere), Michele Quaranta, Francesco Pegoraro (Sisport FIAT), Matteo Mulas (Lavoratori Terni). Nelle donne vanno in finale il due senza di Beatrice Arcangiolini (SC Firenze) e Gaia Marzari (SC Lario); il quattro di coppia di Sara Magnaghi (SC Moltrasio), Giada Colombo (SC Tritium), Alessandra Patelli (SC Sile), Cecilia Bellati (SC Diadora).
Sono in semifinale, invece, il doppio e il due senza pielle maschile, mentre ai quarti i singoli senior e pesi leggeri. Dovranno affrontare i recuperi oggi, invece, il doppio, il quattro di coppia e l’otto maschile; il singolo e il doppio femminile, e le barche leggere del singolo e doppio femminile. In finale B, infine, il quattro senza donne di Laura Basadonna (Sisport FIAT), Veronica Paccagnella, Selene Gigliobianco (SC Elpis), Gaia Nencini (SC Arno).
Niente da fare, invece, per gli altri quattro atleti della nostra provincia: nessuno di loro ha centrato il passaggio del turno. Davide Magni, nel doppio insieme a Filippo Mondelli, è giunto in sesta e ultima posizione; stesso risultato per Corrado Verità nel quadruplo insieme a Michele Manzoli, Davide Mumolo e Tiziano Evangelisti; l’otto, con in barca Fabio Vigliarolo e Simone Corazza (Corgeno), si è piazzato soltanto quinto.

[email protected]
(foto di Mimmo Perna http://www.canottaggio.org)