Saranno 44 gli atleti italiani che andranno a formare i 19 equipaggi in gara appartenenti a 12 società che, insieme agli oltre 450 atleti tra i migliori vogatori del canottaggio costiero di tutto il mondo, disputeranno a Helsingborg (Svezia), da domani al 18 agosto, il Campionato del Mondo di Coastal Rowing, il canottaggio costiero.
Sarà la prima volta che l’evento si svolgerà nel nord Europa e la regata si disputerà nel tratto di mare sovrastato dal famoso ponte di Oresund lungo 15,9 chilometri che collega la Svezia alla Danimarca. Il Mondiale di Coastal Rowing è disputato direttamente dalle Società che si dedicano a questa disciplina con l’utilizzo di imbarcazioni da mare auto svuotanti.
I sodalizi iscritti sono: Canottieri Santo Stefano al Mare, LNI Sezione di Sestri Levante, RC San Michele. CC Saturnia, Società Canottieri Elpis, Società Canottieri Luino (Paolo Zanini, Gianluca Zonca, Luca Manzo, Luca Porrini, Augusta Spozio, Lorenzo Lissoni, Gianmarco Bresciani, Francesco Faraci, Luigi Manzo, Ambra Perdoncin, Matteo Rossi, Marco Lissoni), Società Canottieri Padova, Società Canottieri Adria 1877, Marina Mercantile Nazario Sauro, Canottieri Varese (Fabrizio Vanetti), Ilva Bagnoli, Società Canottieri Sanremo.
Soddisfatto della partecipazione italiana anche Stefano Ottazzi, Responsabile del Settore Coastal Rowing, che dice: “Il canottaggio costiero in Italia sta prendendo sempre più piede. È necessario però che la Federazione si adoperi per stimolare la nascita di altre Società in luoghi dove non esiste il canottaggio, e quindi neanche quello olimpico, in maniera da aumentare i tesserati e, soprattutto, aumentare i praticanti di questa straordinaria disciplina che ogni anno ha sempre più iscritti”.
Il programma dell’evento prevede: venerdì 16 dalle ore 8 alle ore 11.10 eliminatorie e finali C. Sabato 17 dalle ore 9 alle 11 finali B; dalle 12.20 alle 15.10 finali A. Domenica 18 dalle 10 alle 10.20 gare sprint collaterali al mondiale di Coastal Rowing.

[email protected]