La Serie A riparte dopo la pausa dovuta alle Final Eight di Coppa Italia. La Cimberio Varese sarà di scena al PalaWhirlpool contro la SAIE3 Bologna. Le Vnere sono attualmente undicesime in classifica con 14 punti frutto di sette vittorie e undici sconfitte. All’andata Varese vinse all’Unipol Arena per 74-84 grazie all’ottima prestazione dei due lunghi Polonara e Dunston e del cecchino Ebi Ere. Bologna, dopo un inizio interessante, è andata incontro ad un periodo complicato che ha fruttato ben sette sconfitte nelle ultime otto partite disputate. Proprio nell’ultima giornata ha chiuso il ciclo negativo battendo Montegranaro di tre punti.
Gli emiliani hanno puntato forte su un gruppo italiano, giovane e futuribile ben sostenuto dai veterani Poeta, Gigli e Rocca. A sostegno del trio azzurro troviamo giovani di belle speranze come Matteo Imbrò, classe 1994, Riccardo Moraschini ed i due europei Gaddefors e Parzenski. Il rendimento degli americani resta ondivago. Ricky Minard, Kenny Hasbrouck e Steven Smith non sono ancora riusciti a trovare la continuità che dovrebbero invece garantire in un gruppo così giovane. Il gioco bolognese si base soprattutto sul collaudato asse Poeta-Gigli, mentre Smith tende a creare dei tiri dall’1vs1.
Nel quintetto, Peppe Poeta, stella e giocatore più rappresentativo delle Vnere, è il playmaker titolare e leader della squadra con i suoi 12.5 punti e 2.8 assist a partita. Il campano si esalta giocando i pick ‘n roll con Angelo Gigli che ringrazia con quasi 10 punti e più di 6 e mezzo di rimbalzi. A sostegno dei due italiani troviamo i tre americani: Hasbrouck in posizione di guardia (12.7 punti), l’ala piccola Minard (9.8 punti con il 45.2% da tre) e l’ala forte Smith (11.9 punti e 5.2 rimbalzi).
L’età media della panchina della Virtus è molto bassa e, tralasciando Mason Rocca (5.9 punti e 5.0 rimbalzi), il più “vecchio” è il fresco 22enne Riccardo Moraschini (4.7 punti) che può giostrare da guardia, da play e per necessità anche da ala piccola. Matteo Imbrò (4.3 punti) può dare minuti sia da playmaker che al fianco di Poeta. E’ al primo anno di grande basket ed ha soli 18 anni. L’ala svedese Viktor Gaddefors (4.2 punti), il lungo polacco Jakub Parzenski e Simone Fontecchio chiudono la panchina.

[email protected]
(foto da www.legabasket.it