Anticipo di mezzogiorno per la Cimberio Varese che ospiterà la JuveCaserta attualmente decima in classifica con un ruolino di marcia di otto vittorie e dodici sconfitte. I campani, nonostante le defezioni in corso d’opera di Wise e Chatfield, stanno mantenendo un buon ritmo per centrare l’obiettivo salvezza. All’andata Varese s’impose sul parquet del PalaMaggiò per 73-56. Top scorer dell’incontro, Achille Polonara con 22 punti e 7 rimbalzi. Nell’ultima partita di campionato la formazione guidata da Pino Sacripanti ha subito una sconfitta in rimonta da parte dell’Acea Roma per 64-66.
L’intensità ed il “cuore” sono le due prerogative fondamentali per una squadra come la Juve. Caserta è riuscita ad andare oltre i propri limiti fisici e tecnici più e più volte trovando energie insperate anche a roster ridotto. Giocatori esperti come Mordente, Maresca, Akindele e Michelori si alternano a giovani in crescita come Stefano Gentile e Jelovac creando un mix molto interessante.
I due giocatori più pericolosi a livello offensivo sono certamente i due lunghi Jeleel Akindele e Stevan Jelovac. Il primo fa dell’atletismo la sua dote migliore mettendo a referto 13.2 punti, 7.8 rimbalzi e 0.9 stoppate a gara; il secondo ha un gioco principalmente frontale segnando 12.2 punti e 7.3 rimbalzi per partita. Stefano Gentile (8.5 punti e 2.3 assist) ricopre, dopo la partenza di Wise, il ruolo di playmaker titolare mostrando una crescita rispetto alla scorsa stagione. Il 31enne Giuliano Maresca (5.4 punti) parte da guardia ed il lituano Zygimantas Jonusas (9.7 punti) da ala piccola.
Sesto uomo di lusso Marco Mordente (10.5 punti e 2.7 assist) che avrà sia compito di guardia che in alcuni casi di playmaker. Andrea Michelori (4.9 punti e 4.4 rimbalzi) cambia i due lunghi aiutato da Luigi Sergio (1.9 punti) pescato dalla B Dilettanti. La guardia di origine greca Dan Mavraides (7.2 punti con il 41.2% da tre) ed i giovani Cefarelli (0.4 punti) e Marzaioli (10 partite giocate senza segnare) completano la panchina.
Sulla panchina bianconera, come detto, siede da ormai da quattro stagioni Pino Sacripanti, assistito da Massimiliano Oldoini e Sergio Luise, che dal 2006 è al timone della Nazionale italiana Under-20.

[email protected]
(foto da www.legabasket.it