Si prospetta un Natale ricco in casa Cimberio.
Secondo quanto riportato dal quotidiano “La Prealpina” sulle colonne odierne, la Pallacanestro Varese sarebbe ad un passo dal firmare Mardy (all’anagrafe Maurice Rodney) Collins.
Una notizia che rappresenta un vero e proprio fulmine a ciel sereno che ha scatenato il popolo di tifosi biancorossi che, come secondo colpo del mercato di riparazione dopo l’approdo di Adrian Banks, si aspettava un playmaker o un pivot. L’americano classe 1984, infatti, è un’ala piccola dotata, però, di una tecnica sopraffina che spesso e volentieri gli è valsa la palma di miglior assistman nelle squadre in cui ha giocato. Tutto questo condito da una fisicità importante (198 centimetri per 100 chilogrammi); caratteristiche che lo hanno portato a giocare da protagonista ben 4 anni in NBA, equamente suddivisi tra New York Knicks e Los Angeles Clippers, prima dell’approdo in Turchia, poi in Cina e, successivamente, in Isarele. Infine la chiamata in estate da Montegranaro (14.3 punti, 4.4 rimbalzi e 3 assist a partita) dalla quale è stato liberato per problemi economici; una possibilità che la squadra biancorossa non si è lasciata sfuggire.
Il giocatore sarebbe atteso nella Città Giardino domani, appena in tempo per l’esordio sul parquet il giorno di Santo Stefano per la partita contro Bologna.

[email protected]