I biancorossi si sono ritrovati questa mattina al F. Ossola per una “sgambata” in vista del turno infrasettimanale che vedrà il Varese ospitare il Cesena martedì con fischio d’inizio fissato per le 20:45. Le neve, ancora una volta, ha condizionato il lavoro preventivato dallo staff biancorosso. Liberato il sintetico “Alfredo Speroni” Castori & C. hanno fatto svolgere un “defaticante” in palestra a chi ha preso parte alla gara del “Bentegodi”. Lavoro più intenso sul campo per gli atri con partitella finale. Pucino verrà sottoposto ad accertamenti per una sospetta distorsione al ginocchio sinistro. Domani verranno valutate le sue condizioni così come quelle di Oduamadi mentre Filipe si è allenato regolarmente ed è arruolabile per la gara di dopodomani. Assenti sicuri ancora Neto e Marino che stanno recuperando.
Il manto erboso dello stadio è coperto dai teloni ormai da diversi giorni e quindi, salvo che la neve continui a cadere copiosa in questi giorni, la gara non è assolutamente a rischio.
Chi sarà sicuramente della partita è Angelo Rea, ex di turno, che in maglia bianconera ha giocato per ben sette anni. “E’ per me una partita speciale, questo è ovvio. Pensa che all’andata fu la mia prima contro il Cesena… non andò proprio benissimo. Fui ingenuo, sentivo molto la partita e sono caduto in una banale provocazione che mi è costata il cartellino rosso e ho penalizzato la mia squadra”.
Cesena, una tappa fondamentale della tua carriera e della tua vita…
“Ho trascorso sette anni in bianconero e mi sono tolto parecchie soddisfazioni con mister Castori, mi piace ricordarlo. In Romagna ho conosciuto mia moglie Denise e ancora oggi, con i nostri due figli Donato e Riccardo, abbiamo casa lì. Ho tanti amici a Cesena, tanta gente che mi vuole bene alla quale sono molto legato. Ci tengo a fare bella figura anche per loro”.
Che partita sarà martedì, in considerazione, anche,  della gara contro il Verona?
“Abbiamo l’opportunità di cancellare la sconfitta immediatamente. Di Verona salvo sicuramente la prestazione del secondo tempo, tanto che posso tranquillamente dirti che se giochiamo come contro i gialloblu facciamo sicuramente risultato. Metteremo in campo la giusta intensità e la giusta voglia di riscatto“.

[email protected]