Sabato 9 marzo al “Franco Ossola” di Masnago è di scena la gara più importante della 30° giornata del campionato Serie Bwin. Per l’occasione il Varese ha deciso di lanciare una promozione per riempire gli spalti: le donne e i ragazzi Under 16 potranno acquistare un tagliando per il settore Distinti al prezzo di un euro. Un’opportunità per tingere lo stadio di biancorosso e di rosa, con tifosi, donne e ragazzi, pronti a spingere e sostenere la squadra. Quello che vuole il tecnico Castori è “una bolgia e non un teatro. Voglio un pubblico numeroso che si sostenga”.  La promozione sarà attivata solamente presso i botteghini dello stadio, il giorno della partita; le biglietterie apriranno alle ore 13.30.
Il Sassuolo, primo della classe, è reduce dalla prima sconfitta casalinga in  campionato. Un Grosseto corsaro ha con merito espugnato il “Braglia” (0-2 con due reti di Piovaccari). I ragazzi di mister Di Francesco erano reduci da ben quattro vittorie consecutive di cui tre in trasferta (contro Ascoli, Vicenza e Pro Vercelli, nel mezzo la vittoria casalinga contro lo Spezia). “Se non arrivava questa sconfitta sarebbe stato meglio, ci sono stati tanti episodi che avrebbero potuto cambiare la gara, abbiamo fatto bene nelle partite precedenti ma non in questa – ha commentato il centrocampista Missiroli – ma accettiamo la sconfitta”. Imparare dalle battute d’arresto per non ripetere gli stessi errori: “Sapevo la gara con il Grosseto avrebbe potuto nascondere delle insidie – ha spiegato mister Di Francesco – del resto questa squadra spesso fallisce gli appuntamenti più facili come con il Gallipoli tre anni fa o col Gubbio lo scorso anno. Volevamo i tre punti a tutti i costi, ma il Grosseto è stato bravo e ci ha messi in difficoltà. Siamo stati meno brillanti del solito anche se abbiamo creato molto. Ora dobbiamo rialzarci e già dalla prossima trasferta di Varese, dimostrare di aver imparato qualcosa da questa sconfitta”.
I neroverdi sono comunque saldamente al comando con  64 punti in classifica ed un vantaggio di ben 11 punti sulla terza ovvero l’Hellas Verona, battuto nel derby contro il Padova. Gli emiliani, ottimamente guidati da  Eusebio di Francesco, sono una squadra davvero forte in ogni reparto. Il patron Squinzi e il presidente Carlo Rossi, hanno  allestito un gruppo pronto al salto di categoria e calciatori come Missiroli, Troianiello, Masucci, Boakye, Terranova, Catellani ed il capitano Magnanelli sono sicuramente l’arma in più per raggiungere l’obiettivo.
Se il Sassuolo piange, il Varese non ride. La sconfitta patita ad Empoli (3-1 con doppietta di Maccarone al11’ e 25’, rete della speranza di Zecchin al 64’ e conto chiuso da Signorelli all’89’) ha avuto come strascico finale la doppia espulsione di Corti e Martinetti, che salteranno la gara con la capolista. I biancorossi proveranno comunque a restituire i quattro schiaffi presi nella gara d’andata. La gara si prospetta di grande intensità e potrebbe essere quella della svolta definitiva per una della due contendenti.

[email protected]