Ieri sera al Teatro Apollonio di piazza Repubblica a Varese si è tenuto “Il Gran Galà dello Sport”, una cerimonia di premiazione degli atleti varesini, campioni dell’anno 2012. Una manifestazione voluta dal Coni, dalla Provincia ed dal Comune di Varese, alla presenza del commissario straordinario della Provincia di Varese Dario Galli, dell’assessore allo Sport del Comune Maria Ida Piazza, del delegato provinciale Coni Varese Stefano Ferrario e dell’Assessore Regionale allo Sport, Antonio Rossi.
Le autorità hanno premiato atleti, dirigenti e società di moltissimi sport tra cui Sara Bertolasi, campionessa di canottaggio, Romina Laurito, medaglia di bronzo a squadre nella ginnastica ritmica alle Olimpiadi di Londra, il nuotatore Matteo Rivolta e tanti altri. “E’ un evento significativo che si ripete ormai da qualche anno; per me è la prima partecipazione e sono molto contento di essere qui presente – commenta Stefano Ferrario, delegato provinciale Coni Varese –. Sono qui presenti 291 sportivi che sono stati premiati per i loro meriti, chi perché ha vinto ai Campionati Italiani, chi agli Europei, chi alle Olimpiadi”.
La presenza di questi numerosi campioni dimostra ancora una volta come Varese sia una terra di sport, dove nascono e si formano atleti di punta nel panorama nazionale e anche mondiale. “Già la Lombardia è la regione in cui si pratica ben il 20% dello sport del Bel Paese, Varese, in particolare, è un territorio estremamente fertile; basti pensare ai risultati ottenuti dall’Unendo Yamamay, dalla Cimberio, dal Varese 1910 e da tanti altri sport considerati minori ma che portano medaglie e piazzamenti importanti. In generale, però, voglio sottolineare come praticare qualsiasi disciplina fin da piccoli faccia bene al corpo e alla mente di ognuno di noi”.

[email protected]