Si avvicina la regata internazionale para-rowing che si terrà il prossimo fine settimana (da venerdì 17 a domenica 19 maggio) a Gavirate dove da ieri è in svolgimento il raduno preparatorio della squadra Nazionale Para-Rowing. Sono 16 gli atleti (12 uomini e 4 donne) che il Direttore Tecnico Giuseppe La Muraha convocato e che saranno seguiti dal caposettore Dario Naccari che dovrà formare gli equipaggi che parteciperanno alla regata internazionale. Tra di loro due atleti della Canottieri Gavirate: Omar Airolo e Massimo Spolon.
“Come tutti gli anni – il commento del presidente rossoblù Pierumberto Perucchini – lavoriamo pesantemente per organizzare questa manifestazione che, voglio sottolinearlo è possibile realizzare grazie al prezioso aiuto di Comune e Provincia, enti che ci sono stati vicini in questo periodo economico durissimo. Quest’anno per noi è stato di transizione ed è terminato con l’ammodernamento della struttura. Abbiamo fatto il possibile per organizzare ancor meglio degli anni passati questo tipo di eventi. Sono stati realizzati rifacimenti alle recinzioni e sistemazioni esterne al fine di far capire che la canottieri è parte della comunità”.
Riguardo i numeri ci saranno 11 nazioni e 100 volontari. Con i suoi atleti il club organizzatore cercherà di conquistare medaglie a casa propria: “Le medaglie fanno sempre piacere – sottolinea Peruccini –; se arrivano siamo contenti e se non arrivano lavoriamo per farle arrivare. Il nostro vero obbiettivo è di avvicinare sempre più gente al canottaggio, di far capire che è lo sport di tutti. Noi come società non abbiamo mai messo in primo piano il fattore agonistico”.
Il programma gare, sulla distanza di 1000 metri, prevede l’inizio alle 18 di venerdì 17 maggio; sabato 18 l’inizio è previsto per le 9.30 e domenica 19 alle ore 9.

UOMINI – CATEGORIA LTA (LEGS-GAMBE, TRUNK-TRONCO, ARMS-BRACCIA): Omar Airolo (C Gavirate), Pierre Calderoni (Cus Ferrara), Alessandro Ferrato (SC Padova), Francesco Landolina (CC Roggero di Lauria), Gaspare Pagano (SC Flora), Tommaso Schettino (CC Aniene). CATEGORIA TA (TRUNK-TRONCO, ARMS-BRACCIA). Daniele Stefanoni (CC Aniene), Massimo Spolon (C Gavirate). CATEGORIA AS (ARMS-BRACCIA, SHOULDERS-SPALLE): Fabrizio Caselli (SC Firenze), Sergio Bartolini (SC Ravenna)

DONNE – CATEGORIA LTA (LEGS-GAMBE, TRUNK-TRONCO, ARMS-BRACCIA): Lucilla Aglioti, Paola Protopapa (CC Aniene), Valentina Grassi (CC Roma), Sarà Kobal (Sc Armida)

TIMONIERI – Niccolò Franchi, Juri Corritore (C Gavirate)

LEGENDA
LTA (LEGS–TRUNK–ARMS):
l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
TA (TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori
AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.

 e.c. ([email protected])