Nel pomeriggio di ieri, presso la sede del CONI lombardo, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, insieme all’assessore allo Sport e Politiche per i giovani, Antonio Rossi, ha incontrato il presidente del Coni Giovanni Malagò e una delegazione del Comitato olimpico nazionale italiano tra i quali il delegato della nostra provincia, Stefano Ferrario, per fare il punto della situazione sulle iniziative importanti da tenere in Lombardia da qui all’Expo. “Abbiamo parlato delle cose da fare – ha fatto sapere il governatore – con particolare attenzione alle strutture sportive nei Comuni, che vanno riviste e potenziate. Ci siamo confrontati su come dotare le nostre città e i nostri paesi di strutture adeguate, cosa ad oggi non pienamente realizzata. Abbiamo anche affrontato il tema dell’educazione sportiva nelle scuole”. “Un progetto – ha spiegato il presidente – che stiamo seguendo con il nostro Assessorato e che oggi, insieme al Coni, abbiamo definito nel piano d’azione”.
L’assessore allo Sport e Politiche per i giovani ha così commentato: “E’ stata un’occasione importante. Bisogna marciare uniti e nella stessa direzione e oggi abbiamo gettato le basi per questo percorso”. Scendendo più nello specifico, l’assessore ha fatto sapere che verrà fatta una precisa mappatura di tutti gli impianti sportivi presenti nella regione, per dare vita a un progetto finalizzato a rimetterli a posto e ad ammodernarli.
Giovanni Malagò ha illustrato il programma nazionale con gli obiettivi raggiunti e quelli da attuare sottolineando in particolare l’attenzione e il ruolo territoriale del CONI attraverso i propri delegati. La Regione Lombardia, nel panorama sportivo italiano, ha il più alto numero di tesserati e il delegato Ferrario conferma che anche la stessa provincia di Varese conta più di duemila società e una consistente presenza di atleti di interesse nazionale oltre che di olimpionici.
Al termine del consiglio, il delegato provinciale del CONI di Varese Stefano Ferrario e il Fiduciario Alessandro Albani porgono i loro più calorosi saluti e auguri per una collaborazione proficua e intensa al Presidente Malagò.

[email protected]