Saranno in 650 a correre per e con l’Africa indossando la maglietta “dual brand” Whirlpool – Medici con l’Africa CUAMM Varese: è il nuovo record di partecipazione stabilito per il terzo anno consecutivo da Whirlpool, che schiererà al via della Milano City Marathon, domenica 7 aprile, una rappresentativa mista di propri dipendenti, di sostenitori dell’ong, dei dottori impegnati in sette Paesi dell’area sub sahariana e da un quartetto d’eccezione, la staffetta formata da Tolosa Gofa (Etiopia), Habtamu Assefa (Etiopia), Nasri Juma Hamisi (Tanzania) e Joseph Amoh (Ghana), atleti africani che corrono grazie alle protesi donate loro grazie al progetto “Run with Africa, run for Africa”. Nel dettaglio i partecipanti sono divisi in 150 staffette e 50 i maratoneti che copriranno per intero gli oltre 42 chilometri della gara. “In questi ultimi anni ci siamo preparati sempre più seriamente all’appuntamento della Milano City Marathon -dichiara Stefano Balzardi, vice presidente Procurement & Quality Whirlpool-; fermo restando la nostra passione per la corsa, , ci è parso giusto caratterizzare la nostra partecipazione per l’edizione 2013 sposando la causa di una ong storica come Medici con l’Africa Cuamm Varese, che è attiva nel nostro territorio e che opera meritoriamente in alcune delle zone più povere del pianeta».
Proprio presso la sede Whirlpool, per completare la preparazione alla maratona, è stato organizzato per domani, venerdì 5 aprile, alle 18.30 nell’auditorium del Centro Europeo di Comerio, un incontro moderato dal giornalista Silvestro Pascarella con tre dei quattro podisti azzurri che, nei Campionati europei di Budapest nel 1998, segnarono il trionfo italiano nella gara di corsa più lunga; la medaglia d’argento Danilo Goffi, il bronzo Vincenzo Modica e il settimo classificato Giovanni Ruggiero. Stefano Baldini, medaglia d’oro, che non potrà essere presente venerdì, sarà al via domenica.
Con loro Luisa Chiappa, medico dell’ong che illustrerà, oltre al proprio lavoro in Africa, due dei tanti progetti aperti e che sarà possibile supportare: “Run with Africa, run for Africa” per l’acquisto di protesi per ragazze e ragazzi africani amputati e “Madre e bambini negli ospedali”, programma di diritto alla salute attivato in Etiopia e finalizzato a garantire alla donna una maternità sicura, assicurando assistenza e trasporto pre e post parto.

[email protected]