Finisce in bellezza il campionato dei Wild Boars che centrano una bella vittoria a Padova e confermano il crescendo d’intesa tra le varie linee. La tattica di gioco predisposta da coach Ceccutto si rivela azzeccata: primi due periodi con cambi molto veloci e terzo tempo “d’assalto” con i padovani stroncati alla distanza.
Parte bene Serenissima che all’ottavo passa con Maniero ma neanche un minuto dopo Prandi, con una bella azione personale, pareggia. Nel secondo periodo regna ancora l’equilibrio nel punteggio ma Varese appare già maggiormente pericolosa in attacco. Tieppo al nono minuto, su perfetto assist di Molinari, porta avanti i cinghiali ma dopo un paio di minuti Marinello riporta in parità la contesa. Molinari si crea diverse opportunità ma sbaglia troppo sotto porta ed esalta anche la bravura del portiere veneto.
Così si arriva al terzo periodo in cui i “cinghiali” appaiono più freschi degli avversari e schiacciano sull’acceleratore. Una strana carambola sotto porta ridà il vantaggio ai varesini. Poco dopo Ghislanzoni con una grande conclusione dal centro regala il doppio vantaggio ai rossoneri. Macchi con una punizione “bomba” da distanza siderale chiude l’incontro.
Elia Marinello accorcia ancora le distanze ma il 5-3 regge fino al termine.
Il campionato dei Wild Boars si conclude all’ottavo posto a pari punti con Qt8 Milano (settimi per aver vinto lo scontro diretto).

Serenissima Padova – Wild Boars Varese 3-5 (1-1, 1-1, 1-3)
Serenissima: Pierazzo (cap) , Ghiraldin Andrea, Ghirardo, Fabris, Barco, Marinello Elia, Marinello Eva, Sanavia, Bagutta, Dessavola, Masiero, Ghiraldin Daniele, Mantovan.
Wild Boars: Floridi, Molinari (cap), Capitani, Ghislanzoni, Macchi, Fasolo, Parisi, Tieppo, Prandi, Ceccutto, Ossola.

[email protected]