BARI – Fabrizio Castori non può che essere soddisfatto di questa giornata in generale, che oltre alla vittoria del Varese ha portato anche la sconfitta del Verona. “Uscire con i tre punti in un campo difficilissimo contro un avversario mai domo è stato importante – dice -. In più c’è stata la sorpresa finale con la sconfitta del Verona ci dà ancora più entusiasmo per questa rincorsa che conferma i playoff. La partita? Nel primo tempo non siamo riusciti ad arrotondare il vantaggio, poi dopo l’espulsione abbiamo sofferto, ma siamo riusciti a metterci cuore e concentrazione e alla fine anche Bressan è stato decisivo. Il gol di Pucino? straordinario, inaspettato e pesantissimo”.
Insieme a Filipe, è stato il migliore in campo cimentandosi in due ruoli: prima quello di difensore centrale e poi quello di diga davanti alla difesa in mediana.  Daniele Corti è soddisfatto della prestazione sua e della squadra: “In emergenza sono pronto a giocare ovunque – esordisce -. Siamo contenti perché è un successo importante. Nel primo tempo abbiamo avute tante occasioni cercando di chiudere subito la partita dopo il gol. Peccato non esserci riusciti. Nella ripresa abbiamo subito una grande pressione da parte degli avversari, ma abbiamo retto. In questo campo è difficilissimo vincere e siamo felici anche per questo. Il Verona? Adesso è un po’ più vicino, ma il campionato è ancora lungo. E’ troppo preso per fare calcoli”.
Quasi non ci crede Raffaele Pucino, di aver piazzato in rete un gol così bello: “Sono felicissimo perché è stato bellissimo e poi è stato fondamentale per la vittoria. Sono contento per la buona prova di tutta la squadra. Nel secondo tempo abbiamo sofferto, ma in dieci era normale. Avevamo tanta voglia di vincere e ci siamo riusciti. E’ un risultato che ci dà consapevolezza dei nostri mezzi. Possiamo giocarcela con tutti”.

 e.c. ([email protected])