Una domenica speciale per la Canottieri Gavirate che ieri ha ospitato il Meeting Nazionale Ragazzi, Junior e Senior trionfando su tutti i fronti. Il team del direttore tecnico Giovanni Calabrese ha ottenuto la bellezza di otto medaglie d’oro. Tre medaglie a testa per D’Annunzio, Varese e Padova. Due per Elpis, Rowing e Ravenna. Una per Bellagina, Bissolati, Carate Urio, Pavia, Eridanea, Germignaga, Moltrasio, Monate, Telimar, Mestre, Nino Bixio, Vittorino, Giacomelli e VVF Tomei.
Dalle 9 alle 14 di ieri sul Lago di Varese si sono disputate 37 regate senza pausa con in programma niente qualificazioni, ma solo finali. È stata la categoria junior quella che ha richiamato maggior attenzione, in acqua c’erano infatti gli azzurrini che tra due settimane difenderanno i colori dell’Italia alla Coupe de la Jeunesse. Tre gare, tre vittorie, per gli junior nazionali. Oro, con dodici secondi di vantaggio, per l’accoppiata Marco Ossola e Giacomo Broglio (Gavirate) nel doppio. Vola, scendendo sotto i sei minuti, l’ammiraglia rossoblu in partenza per Lucerna. A bordo Christian Biolcati, Elia Brunelli, Edoardo Ghittori, Giacomo Petenatti, Massimo Schwartz, Jacopo Arioli, Matteo Sturaro, Graziano Spirito e il timoniere Yuri Corritore.
Ottima prova anche per il quattro senza femminile azzurro di Giada Bettio (Lario), Sara Macrì (Corgeno), Denise Cavazzin e Magda Rovei (Gavirate). Uscite subito in partenza, hanno poi dominato sul passo lasciando le avversarie fuori dai giochi con oltre diciotto secondi di margine.
Emozionante la sfida del doppio ragazzi, regata che ha visto l’assegnazione del Trofeo Andrea Fazzini, giovane canottiere rossoblu scomparso a 18 anni per una malattia incurabile. A Lorenzo Memo e Samuele Semenzato (Mestre) la vittoria assoluta.
La stagione nazionale, con il Meeting di Gavirate, va ufficialmente in vacanza. Ora tutta l’attenzione si sposta a livello internazionale. Il prossimo week end, a Linz (Austria), il Mondiale Under 23.

[email protected]
(foto di C.Cecchin)