Si attendeva per oggi, giornata della compilazione dei calendari di serie B, una risposta del Sassuolo sul possibile trasferimento in prestito al Varese di Leonardo Pavoletti. Gli emiliani hanno sul tavolo richieste provenienti anche da altri club interessati all’attaccante classe ’88 e hanno preso tempo. Al momento, sembra che nessuna squadra del campionato cadetto sia in vantaggio rispetto alle altre e il Varese è in forte pressing sul giocatore. In caso non si riuscisse a concretizzare il passaggio in biancorosso di Pavoletti, ormai diventato la prima scelta della dirigenza bosina, si virerebbe decisi su uno dei due bomber d’esperienza: Bonazzoli o Bjelanovic.
Sul fronte uscite, Gaetano Carrieri sembra indirizzato in serie D, al Cosenza. Per lui si tratta di una buona opportunità per rimettersi in gioco dopo due anni difficili a Varese in cui ha collezionato solo una presenza in Coppa Italia, il 13 agosto scorso contro il Pontisola.
Chi è stato adocchiato dalla Carrarese, nel corso dell’amichevole svoltasi ieri a Saint Vincent tra i toscani e il Varese, è il giovane Luca Forte. Insieme a Luca Zamparo, ieri ai box per infortunio, è molto apprezzato dal tecnico Braghin ed è sul taccuino della società gialloblù, appena ripescata in Prima Divisone e in cerca di rinforzi in attacco e a centrocampo. Il direttore sportivo Mauro Milanese è propenso a mandare almeno uno tra Forte e Zamparo in prestito a una formazione di Prima Divisione con lo scopo di far maturare loro esperienza in un vero campionato professionistico, dopo gli anni di Primavera. Nei prossimi giorni si saprà se la destinazione scelta sarà proprio la Carrarese.

[email protected]