Con una prestazione clamorosa nel terzo quarto, coronamento di una partita giocata alla grande da tutti i gialloblu, il Sette Laghi si impone per 91-71 su Mortara.
Vuoi per le assenze importanti a pesare sugli equilibri di entrambe le squadre (Del Sorbo per gli ospiti, Moraghi per Gazzada), vuoi le percentuali inizialmente basse, l’avvio di gara stenta a ingranare e rimane ancorato a un punteggio (14-15 dopo 10′). Ci prova allora ad approfittarne l’Expo Inox che, con le conclusioni di Gatti, Cavallaro e Grugnetti, abbozza un tentativo di allungo (18-25 al 15′), arginato però dalla squadra di coach Colombo appena prima dell’intervallo. Con la partita in equilibrio, Gazzada si inventa allora un clamoroso show balistico nel terzo quarto (5/5 da 2 punti e 8/12 da 3) dove Terzaghi, Tocchella, Spertini segnano a ripetizione da fuori, imitati da Premoli e Fedrigo. Le zone di Mortara hanno vita breve contro l’infinità di conclusioni a segno di Gazzada e il vantaggio del Sette Laghi diventa rapidamente enorme (dal 33-35 del 20′ si passa al 70-51 del 30′). Sostenuta anche dall’energia di Gorini e Fontanel, Gazzada continua a premere sull’acceleratore mentre Mortara continua a fare fatica nel trovare contromisure difensive e si limita a qualche estemporanea azione in attacco, buona solo a contenere il distacco. I gialloblu possono allora permettersi il lusso di amministrare il risultato negli ultimi minuti, riuscendo addirittura nell’impresa di ribaltare il pesante passivo dell’andata e legittimando così un successo esaltante e prestigioso.

Gazzada – Mortara 91-71
Gazzada
: Spertini 19, Premoli 5, Terzaghi 19, Gorini 9, Fontanel 11, Tocchella 21, Fedrigo 7, Gardini, Garavaglia, Macchi ne. All. Colombo.
Mortara: Grugnetti 25, Gatti 10, Mossi 7, Di Paola, Cavallaro 22, Ferrari 7, Fant, Avanzini, Ferretti ne, Werlich ne. All. Zanellati.

[email protected]