I gialloblu coronano il loro momento magico sul difficile campo di Domodossola, aggiudicandosi in volata per 75-79 una partita vissuta con la testa avanti per oltre 37′ ma con la minaccia dei padroni di padroni di casa costantemente pronti a colpire e passare in vantaggio.
Il centrone della Poliopposti, Politi, sfodera cifre mostruose (31 punti, 15/16 ai liberi, 25 rimbalzi, 10 falli subiti per un pazzesco 52 di valutazione), il play Foti è una spina nel fianco per la difesa di Gazzada (5/9 da 3), ma è il Sette Laghi a dare sempre l’impressione di avere il controllo del gioco. I sette punti consecutivi di Fedrigo fanno accelerare la squadra di Colombo (5-9 al 4′) che però soffre per i problemi di falli del quintetto. Dopo un buon momento per Domodossola firmato Setti, gli ingressi in campo di Terzaghi e Fontanel danno a Gazzada un nuovo impulso positvo e valgono l’allungo a fine tempo (36-42 al 20′) grazie al canestro sulla sirena di Tocchella. Il Sette Laghi si mantiene avanti e rilancia quando Fontanel e Premoli colpiscono da lontano (48-59 al 29′) ma deve fare i conti con il dominio fisico di Politi che, con ripetuti viaggi in lunetta, può accorciare le distanze riportando sotto i suoi. Quando Spertini segna da tre il +7 (62-69 al 37′) sembra fatta ma non è così: Domodossola torna immediatamente a una sola lunghezza di distanza e la volata finale è tutta da decidere. Gorini segna e subisce il fallo, Moraghi, a lungo in panchina per colpa dei falli, è glaciale nel fare 2/2 dalla lunetta. E allora, nonostante un canestro pazzesco di Foti, è Gazzada a tenersi in vantaggio e a conquistare il quarto referto rosa consecutivo con i liberi della sicurezza segnati da Spertini.

Il tabellino
Domodossola: Foti 19, Cerutti 1, Setti 18, Petricca 2, Politi 31, De Tomasi 4, Frank, Guala, Cedri ne, Carusi ne. All. Vidili.
Gazzada:  Gorini 11, Spertini 11, Premoli 4, Fedrigo 7, Moraghi 6, Fontanel 19, Tocchella 4, Terzaghi 17, Cattaneo, Gardini ne. All. Colombo.

[email protected]