Terminate le scuole, è giunto il momento dei camp estivi organizzati dalla Pallacanestro Varese riservati a tutti i ragazzi appassionati di basket.
Come ogni anno, infatti, centinaia di giovani passeranno le loro vacanze estive a Druogno, dove tutti i giorni oltre a tanto divertimento, impareranno ed affineranno le regole basilari del basket da mettere in pratica nel corso della stagione prossima.
Abbiamo cominciato domenica in una località, Druogno, che da 6 anni ospita il camp della Pallacanestro Varese -il commento di Bruno Bianchi, Responsabile del Settore Giovanile della Pallacanestro Varese- Questo è il primo di 3 turni riservato ai più giovani. Ogni settimana avremo 110 bambini che saranno seguiti dai nostri istruttori interni ma anche di altre società. Verrà trattata 24 ore su 24 l’affascinante materia della pallacanestro eseguendo un lavoro tecnico specifico: un giorno facciamo esercizi di palleggio, quello dopo insegniamo loro a passare la palla, quello successivo a tirare, passando dall’1 contro 1 a come eseguire al meglio la posizione difensiva. Così sarà per tre settimane. Nel corso della quarta ed ultima settimana, ci spostiamo ad Ovada dove ci occuperemo solo ed esclusivamente dei ragazzi dai 16 anni in su. Si tratta di un camp di alta specializzazione dove ogni giorno ci sarà una figura della pallacanestro che terrà una lezione specifica. Un giorno verrà Massimo Ferraiuolo, Team Manager della Cimberio, un altro ancora avremo Franco Passera, coach di Asti, Andreas Brignoli, ex cestista di Varese, Stefano Bizzozi, vice di Vitucci la scorsa stagione, e tanti altri”.
Insomma, una vacanza che permetterà ai ragazzi di crescere come giocatori ma, soprattutto, come persone.

Marco Gandini

Articolo precedenteAddii in casa Varese: Panzarasa al Verona, Dervishi non riconfermato
Articolo successivoGiorgia Bizzarro: “One Team, l’urlo di battaglia delle Tempeste”