Fino al 30 settembre è in pubblicazione il bando di gara per il project financing del Palaghiaccio, per l’affidamento della concessione di lavori pubblici con la progettazione definitiva ed esecutiva, la realizzazione e la gestione del “Palazzo del ghiaccio di Varese”.
L’importo complessivo dell’intervento, risultante dallo studio di fattibilità, ammonta ad Euro 12.402.539,00 IVA compresa.
E’ stata scelta l’ipotesi 3 dello studio di fattibilità.
In sintesi, è previsto il rifacimento totale della piscina in modo da rendere regolare lo svolgimento delle partite agonistiche di pallanuoto, con una vasca da 25 metri per 18 di larghezza e 1,8 metri di profondità. In questo modo si potranno disputare le partite per la serie C maschile e A femminile. E’ in programma anche la realizzazione di una tribuna 200 posti. Nel bando sono stati indicati anche i criteri di gestione, per esempio quello importante per le tariffe di ingresso, con un tetto massimo di 6 euro per il palaghiaccio e altrettanto per la piscina, e di 150 euro all’ora per le attività di gruppi o associazioni.
Il Comune pagherà 200 mila euro, come cifra massima, per l’utilizzo, contro gli oltre 350 mila attuali tra l’impianto di via Copelli ed il Palaghiaccio. La piscina di via Copelli comunque resterà aperta e funzionante per tutto il 2014.
Tutte le informazioni e la documentazione sono scaricabili dall’home page del sito comunale, www.comune.varese.it.

[email protected]