Il pilota comasco Mauro Clerici e la navigatrice varesina Deborah Restelli conquistano la XXI Coppa dei Tre Laghi a bordo della Porsche 356 cabrio datata 1965. Salgono da assoluti vincitori sul palco del Casinò Municipale di Campione d’Italia, dove ieri pomeriggio sono stati consegnati i premi, trionfando sia nell’assoluto sia nello spettacolare match race disputato sabato sera nel centro storico di Città giardino.
Successo corale per la competizione che ha vantato al via un totale di 110 auto storiche con equipaggi provenienti da dieci regioni italiane e da sei stati esteri: Australia, Perù, Canada, Germania, Gran Bretagna e Svizzera da sette Paesi esteri.
Conteggiando 393 penalità, l’equipaggio dell’Insubria, portacolori del Karmann Ghia Club, conquista il prestigioso Trofeo Renault Dacia Paglini e precede di soli 17 punti i pavesi Stefano e Marco Ercolani su Fiat 600 D ’60 del Veteran car club Carducci di Casteggio e di 70 punti la Porsche 356 C dei bergamaschi Guido Barcella ed Ombretta Ghidotti del Club Orobico; quarto posto assoluto e primo della categoria post-Vintage per i varesini Ezio e Filippo Salviato su Lancia Aprilia del 1939 che hanno preceduto di 11 punti il piacentino Maurizio Aiolfi su Fiat Osca 1500 Coupé ’60. Proprio il regolarista emiliano, unico tra i top driver ad aver corso da solo in abitacolo, ha conquistato il Trofeo Campione d’Italia che comprendeva quattro prove cronometrate nel piazzale lungolano Maestri Campionesi, proprio ai piedi del Casinò dell’enclave.
Il Trofeo dei Comuni, novità dell’edizione 2012, è stato assegnato al Comune di Lanzo d’Intelvi abbinato alla Porsche del comasco Clerici; secondo il Comune di Casciago legato al pavese Ercolani e terzo il Comune di Ispra promosso dalla Porsche di Barcella.
Tra le auto più datate e prestigiose, ovazioni alle protagoniste dalla categoria Vintage: ledue Riley Brookland di Luigi Carlini con Gianandrea Redaelli e di Arturo Ferraro con Irene Azzoni, mentre terzo posto per la Salmson Rally ’31 di Agostino Vezzaro con Tatiana Manuzzato. Coppa delle Dame “Trofeo Swarovski-Riflessi” al primo equipaggio femminile composto da Alexia Giugni e Gabriella Scarioni su Porsche 356, mentre premio d’onore al primo equipaggio più giovane “Trofeo Prealpina” alla pilotessa Arianna Lozza e allanavigatrice Francesca Sabella, la prima guidando MG, l’altra armeggiando molto bene con i cronometri con la mamma Roberta Ballerio su Triumph Tr2.
Tra le autostoriche più recenti della classe Sport trionfo di Roberto Boracco e Angela Bossi su A112 Abarth: hanno preceduto la Delta Integrale Evoluzione di Mauro Arlenghi e la Porsche 911 Carrera 4 di Paolo Casaleggio.

Classifica XXI Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori (7-8 luglio 2012, partenza da Varese, arrivo e premiazioni al Casinò di Campione d’Italia):
1.Clerici-Restelli (Porsche 356 Sc cabrio ’65) 393 penalità;
2. Ercolani-Ercolani (Fiat 600 D ’60) 408;
3. Barcella-Ghidotti (Porsche 356 C ’63) 463;
4.Salviato-Salviato (Lancia Aprilia ’39) 491;
5.Aiolfi (Fiat Osca 1500 Coupé ’60) 502;
6. Dell’acqua – Vicari (Fiat 850 Coupé) 515;
7.Bacci-Bacci (Fiat 1100 TV ’55) 584;
8.Torti-Ruggeri (Mini Minor MKI ’66) 647;
9.Bonfante-Bruno (A 112) 673;
10.Boracco-Bossi (A 112 Abarth ’82) 690 punti.

(foto da www.varesecampodeifiori.com)

[email protected]