Non ci crede nemmeno lui, Frank Vitucci, il fautore di questo inizio di stagione da urlo conclusosi con la vittoria nel derby contro Cantù, la quinta in altrettante gare.
“Se è un sogno, lasciatemi dormire. Devo fare i complimenti ai miei perché non era una partita facile; alla fine abbiamo sofferto tanto perché eravamo stanchi. Credo sia una bella soddisfazione vincere questa gara, soprattutto per il club, che sta facendo tanto, guardando in particolare al futuro. Quando ho visto per la prima volta il calendario, non avrei mai scommesso di fare questo ruolino di marcia. Noi però ci siamo sempre guadagnati tutto; ora riposiamoci e prepariamo con calma la trasferta a Caserta”.
Fattore Masnago importante: “Pubblico super. C’era il tutto esaurito e quando c’è questo clima bisogna fare loro solo i complimenti perché riusciamo a fare ciò che facciamo grazie e per merito loro. Tanti applausi alla curva”.
Ora bisogna però mantenere i piedi per terra “anche se la squadra mi sembra sempre attenta sia durante gli allenamenti che durante le riunioni che facciamo tra di noi. Non credo che ci sarà un calo, e lavoreremo affinchè ciò non accada”.

“Abbiamo giocato i primi due quarti senza alcun vigore difensivo -esordisca Trinchieri– e se vuoi fare tua una partita, non puoi pensare di svegliarti nel terzo quarto. Inoltre abbiamo perso i palloni utili per recuperarli, e se si fanno questi errori non si può pensare di vincere. Mi sembra un campionato che deve ancora trovare un assoluto protagonista, anche se Varese, con Sassari, ha stupito in queste prime partite”.

Elisa Cascioli

Articolo precedenteLa Cimberio in orbita. Cantù battuta 77-73
Articolo successivoIl nuovo acquisto in casa Verbano è Ilario Aloe