Varese-Pescara: le pagelle

0
14

Bressan 6: fa correre ai cinquemila del Franco Ossola un brivido quando regala il pallone a Immobile, ma poi si riscatta con una super parata sul bomber di Zeman. Poi normale controllo della partita. 
Cacciatore 5.5: è lui a tenere in gioco Caprari in occasione del gol del vantaggio del Pescara. Prestazione un po' meno convincente del solito, sbaglia anche una conclusione da buona posizione. (43' s.t.: Lepore n.g.).
Troest 5.5: l'aggettivo che gli si può abitualmente cucire addosso è “essenziale”, ma ieri sera anche lui non benissimo, soprattutto nel primo tempo quando ha sofferto la velocità di Immobile e di Insigne.
Terlizzi 5.5: a differenza del compagno danese è più lezioso per indole. Contro il Pescara in un'azione è apparso anche irritante quando il Pescara è ripartito in contropiede e lui ha, prima cercato, senza riuscirci, di fare fallo a metà campo e poi è rientrato camminando blandamente.
Grillo 7: prova maiuscola del terzinaccio mancino del Varese. Voglia, grinta, carattere e parecchia qualità.
Pucino 6: ha giocato fuori luogo e non ha sfigurato, anzi. Più passavano i minuti più saliva di giri. Dopo l'uscita di Cacciatore è arretrato a terzino e ha blindato la corsia destra.
Filipe 8: indubbiamente il migliore in campo. Con la sua umiltà e la sua pacatezza si è guadagnato il posto da titolare, sarà dura ora levargli la maglia. Il lancio per Granoche in occasione del primo gol è poesia, così come vedere il pallone tra i suoi scarpini bianchi in mezzo al campo. E' il Xavi del Varese.
(35' s.t. Damonte 6: tanta legna in mediana).
Kurtic 7.5: a Castellammare non c'era e la sua assenza si è sentita parecchio. Col Pescara è tornato a regnare, quantità e qualità da vendere. I dolori sono spariti, fortunatamente, e lo sloveno è tornato ad essere perno insostituibile dell'orchestra biancorossa.
Nadarevic 6: tanta potenza e tanta velocità sulla fascia sinistra, tante le escursioni a spaccare la difesa del Pescara. Manca ancora qualcosa, ma gli assist per De Luca sono i suoi.
Neto Pereira 7: la sua classe è sopraffina e si sa. Al rientro dopo un mesetto fuori a causa di guai muscolari, dimostra di essere completamente recuperato. Un paio dei suoi numeri valgono, da soli, il prezzo del biglietto.
(20' s.t. De Luca 5.5: l'insufficienza è data per i mancati controlli che gli sono costati due gol praticamente già fatti. Non benissimo con Ciro Ferrara in tribuna a guardarlo da vicino.).
Granoche 7: due gol siglati, altrettanti divorati. Ma va bene così, il Diablo si è sbloccato in una gara decisiva. Avanti così.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here