Maran fa la conta di coloro che avrà a disposizione sabato per la sfida contro la Sampdoria alle 18, al Franco Ossola. Il Varese scenderà in campo con una formazione inedita, frutto di infortuni, squalifiche e diffide. Ebbene sì, assenti obbligati Troest e Cacciatore, che scontano la giornata di stop inflitta loro dal Giudice Sportivo per somma di ammonizioni. Non giocheranno nemmeno, a quanto pare, i diffidati, ossia Bressan, Neto Pereira, Martinetti. Diffidato anche Pucino, ma il terzino destro giocherà per via dell’assenza di Cacciatore.
A loro si aggiungono, ovviamente, gli infortunati. Ultimo della lista ad aggiungersi è Giampietro Zecchin alle prese con un piccolo fastidio muscolare. Nulla di grave, ma a pochi giorni dai playoff è opportuno non rischiarlo. In infermeria anche Pablo Granoche: la caviglia sta bene, ma lo si preserva per mercoledì. E poi c’è Christian Terlizzi: dopo la mezza bufera che per tutta la settimana si è scatenata su di lui, pare che possa riposare in vista dei playoff.
Dunque, ipotizzando una formazione, troviamo Moreau in porta, Pucino, Camisa, Albertazzi e Grillo in difesa, Damonte e Corti in mezzo al campo affiancati da Lepore (o Nadarevic) e Rivas sulle fasce e De Luca in coppia con Plasmati davanti. Certamente se ne saprà di più dopo la rifinitura di domani mattina quando Rolando Maran parlerà nella tradizionale conferenza stampa pre gara.
ARBITRO – Sabato pomeriggio ci sarà il fischietto fiorentino Leonardo Baracani a dirigere la gara, assistito da Ranghetti e Fiorito. Quest’anno Baracani ha diretto un altro big-match al “Franco Ossola” e ha portato decisamente bene: in occasione di Varese-Padova quando finì 3-0 per i biancorossi.

f.l. ([email protected])