Il Varese tornerà in campo solo lunedì nel posticipo contro il Grosseto al Franco Ossola. E così, questo pomeriggio, ha disputato un’amichevole a Morazzone, contro i padroni di casa che militano nel campionato di Prima Categoria, per rodare le gambe e non perdere il ritmo partita. Dopo la triste mattinata a Bergamo per assistere ai funerali di Piermario Morosini, ai quali hanno partecipato commossi Maran e Maraner, Montemurro, Milanese, oltre a Momentè, Grillo, Bressan, Carrieri e Pucino, Varese subito al lavoro.

La gara si è conclusa sul 5-0 con i biancorossi che, però, non hanno brillato. Non hanno partecipato all’amichevole gli infortunati, ossia Corti, Neto, Filipe, Pettinari e Rivas. In entrambi i tempi il tecnico biancorosso ha provato un inedito 4-3-3 con, nel primo tempo, Bressan in porta, Pucino, Troest, Terlizzi e Grillo in difesa; Cacciatore, Damonte e Zecchin in mezzo al campo e con Plasmati affiancato da De Luca e Martinetti. Primo tempo che si è chiuso con il Varese in vantaggio grazie alla rete siglata da Cacciatore su assist di Zecchin. Nella seconda frazione spazio a Moreau tra i pali, Pucino, Camisa Carrieri e Albertazzi in difesa, centrocampo composto da Lepore, Damonte e Kurtic e tridente d’attacco formato da Momentè, Granoche e Nadarevic. E qui il Varese ha dilagato con le doppiette di un Matteo Momentè non ancora con la gamba giusta, ma con tanta voglia di fare gol, e di Michelangelo Albertazzi che ancora non ha trovato spazio nello scacchiere di Maran. Che siano di buon auspicio, per entrambi, questi gol?

f.l. ([email protected])