Si ferma al primo turno la splendida avventura della Sestese nei playoff del campionato di Eccellenza. L’Inveruno è la vera bestia nera della squadra di Dossena che, nelle tre gare giocate quest’anno, non ha mai vinto contro i gialloblù milanesi. Ago della bilancia, ancora una volta, Alessandro Anzano: il Sovrano, questo il suo soprannome, è sempre decisivo nelle gare che contano. Questa volta ha deciso la partita con un colpo di testa da antologia che si è infilato sotto l’incrocio dei pali dove, il pur bravo, Chiodi proprio non poteva arrivare. Nel primo tempo l’Inveruno era già passato in vantaggio grazie ad un rigore trasformato da Broggini. La Sestese, mai doma, aveva impattato in apertura di ripresa grazie a Prandini, ma non è stato sufficiente. Passa l’Inveruno che sabato è atteso dalla supersfida con la Sommese: una partita secca che vedrà la vincitrice approdare alla fase nazionale.

Inveruno-Sestese 2-1 (1-0)
INVERUNO: Frigerio, Molinelli, Limitone, Scaccabarozzi, Mauri, Lazzaro, Procopio (34′ s.t.: Scarcella), Ceriani, Anzano (45′ s.t.: Toma), Broggini, Randazzo.
A disposizione: Longaretti, Landriscina, Migliavacca, Calandrino, Squitieri.
All.: Alberto Zanoni
SESTESE: Chiodi, Lika, Comani (6′ s.t.: Mattioni Mi.), Ciorciaro (29′ s.t.: Mura), Volpini, Folcia, Mattioni Ma., Mantegazza (10′ s.t. Pavanello), Bettoni, Lorenzi, Prandini.
A disposizione: Cascione, Casnici, Giordano, Marzetta.
All.: Giorgio Dossena
Arbitro: Modica di Lecco (Brioschi di Seregno e Manara di Cremona)
Marcatori: p.t.: 14′ rig. Broggini (I); s.t.: 6′ Prandini (S), 27′ Anzano (I).

f.l. ([email protected])