Si è conclusa la prima edizione del Trofeo Ducati Hypermotard 796 Cup, campionato di Supermoto che ha visto la disputa della quinta e ultima prova nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 settembre sul Motodromo pavese di Castelletto di Branduzzo.
L’iniziativa ha coinvolto e avvicinato a questa specialità appassionati e neofiti, trascinati dall’eco sempre più forte dei successi dell’Italia e dei piloti stranieri che scelgono di correre nel nostro paese. Gli organizzatori hanno registrato con piacere una numerosa presenza di atleti provenienti da tutta Europa.
Alla cerimonia conclusiva sono stati premiati i piloti che hanno conquistato il podio e la vittoria finale: il lodigiano Roberto Luigi Rozza, in sella alla Ducati 796 del Ducati Monza, fa suo a sorpresa l’ultimo appuntamento stagionale, grazie a una bella vittoria in avvio e un secondo posto nella frazione conclusiva. Seconda posizione, dopo una giornata ricca di emozioni e colpi di scena che ne hanno determinato l’ordine di giornata, è andata al biassonese Manuel Noto La Diega sulla Ducati Varese che ha conquistato l’edizione numero uno di questo appassionante trofeo monomarca e ha potuto così alzare la coppa al cielo. Manuel si è aggiudicato il titolo dopo una stagione altalenante, fatta di cinque vittorie parziali, due vittorie assolute e tre podi; le sue corse sono talvolta state ostacolate da un pizzico di sfortuna che lo ha costretto a rimanere col fiato sospeso sino all’ultima delle dieci manche disputate quest’anno.
Meritata terza posizione di giornata a Castelletto, per Christian Brugnone (Ducati Alessandria) che ha anticipato Alberto Moseriti (Ducati Osellini Moto Piacenza), Matteo Nicaso (Ducati Verona), Diego Dell’Oro (Ducati Como), Andrea Bonacquisti (VrecTeam Corse – Ducati Point Latina), Gianfranco Fanti (Ducati 747 Motorsport Latina).

[email protected]